• Articolo , 13 marzo 2008
  • In Argentina il workshop italiano dedicato al clima

  • Un incontro promosso dal ministro degli Esteri italiano e dedicato all’impatto climatico su territorio ed economia

Si svolgerà a Buenos Aires il 26 e 27 marzo, sotto la supervisione del Ices (Centro dell’Istituto internazionale per le Scienze della terra) un workshop per discutere di “Impatto climatico sul territorio e l’economia”, in relazione, fra l’altro, al ciclo del carbonio, ai processi di desertificazione e alla riduzione dei ghiacciai. Il seminario è stato promosso dal ministero degli Esteri italiano e si terrà nella Facoltà di Scienze economiche dell’Università di Buenos Aires (Uba) alla presenza di esperti italiani (rappresentati di Cnr, Inogs, Enea, Università di Roma), argentini (Conicet) e statunitensi (Geostream Consulting, Anoa).
“Senza il coinvolgimento delle principali economie e senza un impegno globale – ha tenuto a precisare Gabriele Paparo, l’addetto scientifico dell’ambasciata d’Italia a Buenos Aires – sarà impossibile raggiungere risultati sufficienti per frenare per esempio l’aumento delle emissioni di gas che provocano l’effetto serra. Nella prospettiva del prossimo Trattato di Kyoto del 2009 – ha aggiunto Paparo – è necessario lanciare un messaggio chiaro ai governi dell’Italia e dell’Argentina perchè si facciano carico di queste tematiche. E da questo workshop dovranno emergere nuove idee, proposte e riflessioni utili per dare risposta alle domande che la comunità internazionale ci pone sulle questioni del clima e dell’impatto dei suoi cambiamenti”.