• Articolo , 21 marzo 2008
  • In Brasile il primo etanolodotto del mondo

  • Dal centro di produzione del Mato Grosso al porto Paranaguà

A partire dal prossimo anno il Brasile comincerà a costruire il primo etanolodotto del mondo per collegare il Mato Grosso, centro di produzione della canna da zucchero, al porto di Paranaguà. Si tratta di 890 chilometri di condutture con una capacità totale di 12 milioni di metri cubi l’anno, che richiederanno investimenti per un miliardo di dollari. Ad annunciarlo il governo di Brasilia, secondo cui il condotto sarà poi esteso ad altre regioni formando una rete tra San Paolo, Minas Gerais, fino allo stato amazzonico del Tocantins. L’intero impianto sarà realizzato e gestito dalla Petrobras, l’azienda statale del petrolio e dovrà entrare in funzionamento nel 2010. La società brasiliana inizierà con la produzione di etanolo di seconda generazione a partire dalle scorie della canna da zucchero, per ricorrere successivamente anche a fonti alternative come le scorie della macellazione della carne e le alghe.