• Articolo , 17 gennaio 2011
  • In Canada il biodiesel si fa dai semi di lino

  • Attivo a primavera di quest’anno il primo di otto centri di produzione di biodiesel di Energy Innovation Corp nella provincia di Toronto

(Rinnovabili.it) – Produrre combustibili verdi, mangimi e alimenti per l’uomo tutto a partire dal semplice seme di lino. Con questo obiettivo una piccola start-up canadese si sta preparando ad aprire un impianto di biodiesel a Toronto questa primavera. Il progetto porta la firma Energy Innovation Corp, società nota per aver sviluppato un modo di produrre biocombustibili a partire dal caffè usato. Il piano societario è quello di realizzare nel tempo diverse strutture più piccole per garantire un approvvigionamento sicuro di semi di lino dagli agricoltori locali e ridurre i costi e gli sprechi connessi all’approvvigionamento. Per l’impianto di Toronto la materia prima arriverà da una fattoria di 1.200 ettari di proprietà di uno dei principali azionisti di Energy Innovation Corp. Per il direttore esecutivo Jon Dwyer questo impianto dovrebbe secondo le prime stime arrivare a produrre fino a 10 milioni di litri di biodiesel ogni anno. “La domanda è in realtà dieci volte maggiore di quanto saremo in grado di fornire nel corso dei prossimi 16-18 mesi”, spiega Dwyer che si troverà ora a fare i conti insieme alle altra società produttrici di biofuel con un appetito canadese verso i biocarburanti in forte crescita. Un mandato del governo richiede infatti nel 2011 la quota del 2% di contenuto rinnovabile in tutto il combustibile diesel, anche se una data di inizio non è ancora stata fissata.