• Articolo , 29 dicembre 2009
  • In dirittura d’arrivo la fusione di AcegasAps e Linea Group

  • Quando la fusione sarà formalizzata e operativa darà origine ad un gruppo multiregionale con più di un miliardo di euro di fatturato, quasi tremila dipendenti e più di due milioni di utenti

(Rinnovabili.it) – L’operazione di fusione tra la triestina AcegasAps (gestione e distribuzione di acqua, elettricità e gas, rifiuti…) e Linea Group (raccolta e trattamento dei rifiuti, elettricità gas, energia da fonti rinnovabili, teleriscaldamento in alcune province lombarde) è in via di definizione. Il top management delle due società ha già siglato un protocollo di intenti cui dovrà a breve seguire un accordo definitivo.
Il programma si dovrebbe concretizzare in un piano industriale basato sulle possibili sinergie, sulla valorizzazione del potenziale industriale e su di un incremento degli asset strategici. Per gli utenti significherebbe invece un aumento dei servizi della loro qualità.
Uno studio analizzerà la sostanza e le caratteristiche salienti del programma di fusione che verrà poi sottoposto sia ai due consigli di amministrazione che ai rispettivi azionisti di riferimento.
In termini di numeri, porterebbe quindi alla nascita di un gruppo con un fatturato di oltre un miliardo, con quasi tremila dipendenti e con più di due milioni di utenti, allineandosi ai maggiori operatori del settore “local utilities” con un milione e mezzo di tonnellate di rifiuti trattati all’anno. A questo si aggiungerebbero le possibilità di termovalorizzazione di oltre 700.000 tonnellate, di fornire quasi un miliardo di metri cubi di gas, di erogare 1,4 terawattora di elettricità e distribuire 70 milioni di metri cubi di acqua.