• Articolo , 2 settembre 2008
  • In Francia è in arrivo il prestito “ecologico”

  • Il provvedimento è rivolto a quelle aziende “verdi” che intendano migliorare la propria efficienza energetica

Portavoce del provvedimento del governo francese è il ministro dell’Ambiente, Jean-Louis Borloo, che l’ha annunciato oggi sul quotidiano economico “Les Echos”. Entro il prossimo anno, le aziende che intendono migliorare la loro efficienza energetica, avranno diritto ad un prestito “ecologico” a tasso zero. Tale agevolazione è prevista per interventi riguardanti interventi di ristrutturazione o miglioramento di tetti, finestre e installazioni di caldaie ecologiche. La durata del prestito è pari a cinque anni. La spesa massima prevista è di 300 euro al metro quadrato e non potrà superare in totale i 30 mila euro. Un investimento che peserà sulle casse della Francia; il costo si aggira infatti intorno ai mille milioni di euro.