• Articolo , 26 luglio 2010
  • In funzione il più grande impianto fotovoltaico integrato della Cina

  • E’ stato collegato alla rete elettrica l’impianto fotovoltaico integrato più grande della Cina. Realizzato sul tetto della stazione ferroviaria di Hongqiao, sarà in grado di produrre 6,3 milioni di kWh di elettricità all’anno

(Rinnovabili.it) – Dopo un lungo conto alla rovescia è entrato in funzione il più grande impianto fotovoltaico integrato della Cina. L’impianto, realizzato sul tetto della stazione di Hongqiao a Shanghai grazie a 20.000 moduli solari, è stato collegato alla rete elettrica la scorsa settimana. L’istallazione occupa, sul tetto della stazione, una superficie complessiva di 61.000 m2 e sarà in grado di produrre 6,3 milioni di kWh di elettricità l’anno, abbastanza per alimentare 12.000 famiglie della popolosa città cinese. L’impianto integrato più grande della Cina potrà contribuire a ridurre il consumo annuale di carbone di 2.254 tonnellate e tagliare di 6.600 tonnellate le emissioni di carbonio. Solo nelle prime due settimane di attività si stima che l’impianto, che ha una potenza complessiva di 6,68 MW, possa produrre i primi 300.000 kWh.
“Questo progetto – ha detto Yu Hailong direttore del CECEP _China Energy Conservation and Environmental Protection Group_ – è un’altra prova del grande impegno dimostrato dalla Cina nel ridurre le sue emissioni di CO2 e nella lotta ai cambiamenti climatici. Un passo significativo – ha proseguito Hailong – che arriva dopo l’annuncio da parte della Cina di una riduzione _volontaria_ del 40-45% delle emissioni di carbonio per unità di PIL entro il 2020”. Il direttore del CECEP ha poi specificato come quello della stazione per i treni ad alta velocità di Hongqiao sia un progetto pilota che potrebbe aiutare la nazione a investire nello sviluppo di nuovi progetti “per la costruzione di centrali più rispettose dell’ambiente”. Il parco ha avuto un costo totale pari a 18,2 milioni di euro ma non è il più potente al mondo. La General Motors, infatti, è riuscita a coprire la sua fabbrica di Saragozza in Spagna con 85.000 moduli fotovoltaici, per una capacità complessiva di 10 MW.