• Articolo , 9 settembre 2011
  • In Galles emissioni in calo del 25%

  • Le politiche ambientali del Galles stanno portando il paese verso una progressiva riduzione degli inquinanti. Un impegno rinnovato che per gli anni a venire ha fissato nuovi obiettivi a protezione dell’ambiente

(Rinnovabili.it) – Dopo l’Irlanda anche il Galles sta registrando ottimi risultati grazie alle politiche studiate per la riduzione delle emissioni inquinanti raggiungendo il -25% rispetto ai dati registrati nel 1990 e utilizzati come parametro di riferimento.
I numeri rivelano inoltre che le emissioni di CO2 sono diminuite del 6,9 tonnellate tra il 2008 e il 2009 indicando i livelli anno per anno. Nel corso del 2010 il governo gallese ha lanciato una “strategia sui cambiamenti climatici”:http://wales.gov.uk/docs/desh/publications/101006ccstratfinalen.pdf annunciando che il paese sarebbe riuscito ad abbassare le emissioni prodotte del 3% annuo a partire dal 2011, con l’obiettivo più ambizioso di tagliare gli inquinanti del 40% entro il 2020.
“I dati di oggi dimostrano che le emissioni di gas serra nel 2009 sono scese in modo significativo. Gli ultimi 20 anni hanno visto cambiamenti radicali nel modo in cui viviamo e nel curare il nostro ambiente, quindi questa è una buona notizia “, ha detto il ministro dell’Ambiente, John Griffiths. “Tuttavia, allo stesso tempo, riconosciamo che la recessione economica del Regno Unito è stato il fattore principale nella riduzione delle emissioni in questo periodo – quindi non c’è certo spazio per l’autocompiacimento.”