• Articolo , 29 aprile 2009
  • In Germania l’impianto di biometano più grande d’Europa

  • Il progetto, equivalente a 5 MW sarà realizzato Schmack Biogas, che in questo modo supererà il suo precedente primato

(Rinnovabili.it) – Sorgerà in Baviera e più precisamente a Kallmünz, nel distretto dell’Alto Palatinato, l’impianto di biometano più grande d’Europa nel suo genere. Il progetto, equivalente a 5 MW elettrici, nasce dell’accordo tra la società Schmack Biogas e il distributore di energia RENION Biogas GmbH & Co. KG e non si limita a superare per capacità della centrale di Schwandorf, attuale detentrice del primato (costruita sempre da Schmack ma per conto E.ON), ma lo farà nel completo rispetto dell’ambiente; verranno utilizzate, infatti, circa 43.500 tonnellate di diverse biomasse, tutte prodotte annualmente entro un raggio di 20 km.
Funzionanti sostanzialmente come impianti per la produzione di biogas, quelli di biometano al termine del processo possiedono un sistema di depurazione che elimina l’anidride carbonica e purifica il gas, in modo da ottenere un metano identico a quello fossile, che può essere immesso in rete, anziché bruciare il gas tramite cogeneratore per produrre elettricità.
Il cantiere verrà aperto nei prossimi giorni ed una volta realizzato sarà poi ceduto ad una società composta al 50% dalla stessa REWAG ed al 50% da E.ON Bayern, la sede regionale bavarese del colosso tedesco dell’energia.