• Articolo , 13 ottobre 2010
  • In provincia di Roma un convegno sulle biomasse ed energie rinnovabili

  • L’Associazione Italia-Estremo Oriente e Provincia di Roma presentano il convegno “BioMasse ed energie rinnovabili”, dalle 10.30 di lunedì 18 ottobre presso la Sala della Pace di Palazzo Valentini

(Rinnovabili.it) L’Associazione Italia-Estremo Oriente, grazie al sostegno della Provincia di Roma, promuove il convegno “BioMasse ed energie rinnovabili”, che si terrà lunedì mattina, 18 ottobre, presso la Sala della Pace di Palazzo Valentini, sede della Provincia di Roma, in via IV Novembre. Un modo per far conoscere le potenzialità delle biomasse come fonte energetica non ancora del tutto sfruttata al meglio. Questa è però anche l’occasione per rilanciare un dipartimento della provincia di Roma: lo “sportello provinciale energie rinnovabili e risparmio energetico”. Un ufficio rivolto a cittadini e amministratori per guidarli nelle scelte in materia di energia rinnovabile e rispetto dell’ambiente. Il convegno prevede infatti l’intervento di esperti sul tema delle biomasse, un tema poco conosciuto, rispetto ad esempio al fotovoltaico: durante i vari dibattiti, saranno messi in evidenza, in particolare, i progressi fatti proprio nell’utilizzo del fotovoltaico, con un piano energetico che consentirà a 301 scuole della Provincia di essere alimentate dal sole. Fra i vari relatori ci saranno: il prof. Erasmo Venosi, fisico, esperto di energie rinnovabili, l’ing. Claudio Vesselli, dirigente della provincia di Roma, che esporrà le politiche della sua istituzione in materia di energie rinnovabili ed il dott. Giuseppe Termenini, Presidente dell’Ordine dei Chimici della provincia di Cremona. A far da moderatore ci sarà invece il dott. Antonio Termenini, presidente dell’Associazione Italia-Estremo Oriente, che ha promosso il convegno sulle biomasse.
La provincia di Roma si dimostra ancora una volta in prima fila tra le amministrazioni locali ad avere al centro della propria agenda l’ambiente, sia attraverso un lavoro di progettualizzazione capace di attrarre anche investimenti privati, sia con un lavoro di sensibilizzazione verso altre amministrazioni e i cittadini per un uso più corretto delle risorse naturali ed energetiche del territorio.
L’Associazione Italia Estremo-Oriente, costituita nel 2007, vuole intensificare i rapporti tra Italia ed Estremo Oriente, organizzando nel corso dell’anno convegni, eventi e manifestazioni sulla cultura, l’ambiente, la storia e la politica dei paesi dell’Estremo Oriente in rapporto all’Ue.