• Articolo , 18 gennaio 2010
  • In servizio a Torino 100 nuovi bus superecologici

  • Sono stati presentati il 16 gennaio i 100 nuovi autobus ecologicamente avanzati che entreranno in servizio passeggeri nei prossimi giorni a Torino. Si tratta di veicoli con standard migliori dell’Euro 5: le emissioni di particolato e di idrocarburi incombusti sono ridotte del 99% rispetto a un bus Euro 0, quelle di monossido di carbonio del […]

Sono stati presentati il 16 gennaio i 100 nuovi autobus ecologicamente avanzati che entreranno in servizio passeggeri nei prossimi giorni a Torino.

Si tratta di veicoli con standard migliori dell’Euro 5: le emissioni di particolato e di idrocarburi incombusti sono ridotte del 99% rispetto a un bus Euro 0, quelle di monossido di carbonio del 98% e quelle di ossidi di azoto dell’89%. I 100 nuovi autobus Citelis, costruiti da Irisbus Iveco, sostituiscono altrettanti mezzi con motore Euro 0. Tutti dispongono di impianto climatizzato, sistema di videosorveglianza e sono attrezzati per le persone disabili con una postazione per carrozzelle e la pedana per il raccordo con il marciapiede in fermata. Gli indicatori di linea esterni sono di grandi dimensioni e a bassa saturazione visiva, con ripetizione tra la porta anteriore e quella centrale ad altezza del viso per favorire la lettura agli ipovedenti. L’operazione ha comportato per Gtt un investimento di circa 22 milioni di euro.

“Questi autobus sono la prima anticipazione del piano di rinnovamento di circa 900 mezzi avviato dalla Regione – ha dichiarato la presidente Mercedes Bresso in occasione della presentazione in piazza Vittorio Veneto – Il pacchetto prevede il cofinanziamento per il 60% della Regione, per un totale di 100 molini, e per il 40% in delle aziende per complessivi 70 milioni. Per quanto riguarda questi primi 100 autobus, Gtt ha ricevuto, a fronte di una particolare urgenza nell’immettere nuovo materiale, l’autorizzazione ad anticiparne l’acquisto con fondi propri. Di conseguenza, la Regione pagherà interamente i prossimi 150”. L’assessore regionale ai Trasporti, Daniele Borioli, ha poi precisato che “scorporati questi primi 100, la Regione ha in corso il bando di gara per l’acquisto di altri 780 nuovi mezzi destinati a tutto il Piemonte, di 18 diverse tipologie, alimentazione e classe di lunghezza. A Gtt ne spetteranno 480 aggiuntivi rispetto ai veicoli presentati, indicativamente ripartiti in 370 urbani, 40 suburbani, e 70 interurbani. In Piemonte circolano oggi circa 3000 autobus, di cui 890 ancora pre Euro o Euro zero. Saranno tutti sostituiti con mezzi nuovi, Euro 5, a metano, elettrici o ibridi”.