• Articolo , 30 maggio 2008
  • In toscana il primo agriturismo sostenibile

  • E’ appena stato inaugurato Podere Midolla, il primo agriturismo bio-rinnovabile, sulle colline del Carmignano, in provincia di Prato. La proprietaria Antonella Rastrelli, 52 anni, delegata Coldiretti Provinciale, ha investito, di tasca sua, 100mila euro per trasformare la sua casa colonica in una casa a impatto zero. La casa e’ dotata di sonde geotermiche, che si […]

E’ appena stato inaugurato Podere Midolla, il primo agriturismo bio-rinnovabile, sulle colline del Carmignano, in provincia di Prato. La proprietaria Antonella Rastrelli, 52 anni, delegata Coldiretti Provinciale, ha investito, di tasca sua, 100mila euro per trasformare la sua casa colonica in una casa a impatto zero. La casa e’ dotata di sonde geotermiche, che si vanno ad aggiungere appunto ai pannelli fotovoltaici, al tetto ventilato, alla raccolta e utilizzo dell’acqua piovana, alle lampadine a basso consumo energetico e alla domotica. Le quattro sonde geotermiche scendono sotto terra fino a 100 metri per catturare calore e riportarlo in superficie fino a 3 kwh di energia gratuita. Grazie poi al risparmio energetico del tetto ventilato (assicura una circolazione dell’aria ottimale migliorando le qualita’ termiche), a 10 pannelli fotovoltaici, all’accorgimento dell’utilizzo di lampadine a bassissimo consumo, alla disattivazione di luci e riscaldamento (o condizionamento) automatica attraverso una scheda quando una o piu’ delle 7 camere doppie dell’agriturismo sono senza ospiti e allo sfruttamento delle acque piovane, l’agriturismo Podere Midolla e’ quasi totalmente autosufficiente. Tempo previsto per ammortizzare il costo degli impianti: dieci anni. ”Ho sempre creduto nelle rinnovabili – spiega la Rastrelli – e ci ho investito andando al di la’ di ogni previsione di costi ma sono molto contenta. E’ una sfida che oggi sono molto felice di aver ingaggiato e che sono certa mi sara’ ripagata alla distanza. Con questo sistema riusciamo a produrre simultaneamente acqua refrigerata fino a -5°C e calda fino a 60°C oltre a riscaldare prima, e meglio, i locali (soggiorno, camere, zone comuni, cucina e servizi). Ma il vero beneficio e’ per l’ambiente: la nostra struttura non inquina”.