• Articolo , 27 giugno 2008
  • In Ungheria la sostenibilità è made in Italy

  • La ristrutturazione del centro congressi era iniziata nel 2005 e da adesso in poi l’edificio si alimenterà solo grazie all’energia solare

E’ stato inaugurato stamattina a Szentendre vicino Budapest il Centro Congressi del REC (Regional Environmental Center). L’edificio vanta di essere il primo in tutta l’Europa Centro orientale a zero emissioni e autosufficiente dal punto di vista energetico.
L’Italia ha il merito di questa realizzazione, infatti il centro è stato interamente progettato dalla società palermitana “Architetture Sostenibili” in collaborazione con il Politecnico di Milano e grazie al finanziamento del Ministero per l’Ambiente e la tutela del territorio e del mare.
L’edificio si alimenta tramite un sistema fotovoltaico di 29,5 kWp
mentre il calore e la refrigerazione vengono forniti grazie al lavoro di pompe di calore geotermiche.
Corrado Clini, presidente del REC e Direttore generale del Ministero dell’Ambiente ha dichiarato: “Questa cooperazione ambientale costituisce un’opportunità per la crescita economica e sociale secondo un modello di sviluppo sostenibile dei paesi dell’ Europa centro orientale, che soffrono ancora di un grave deficit ambientale”.