• Articolo , 19 maggio 2009
  • Inaugurata la prima scuola a energia solare del Comune di Lucca

  • Quella della frazione di Sorbano del Vescono è la prima scuola del territorio comunale a produrre energia solare. L’impianto fotovoltaico è stato inaugurato oggi alla presenza delle autorità: conta 35 pannelli, ha una potenza di produzione di 10 chilowatt ora (KWH), e fornirà in un anno oltre 12 mila chilowatt ora, l’energia necessaria a fare […]

Quella della frazione di Sorbano del Vescono è la prima scuola del territorio comunale a produrre energia solare. L’impianto fotovoltaico è stato inaugurato oggi alla presenza delle autorità: conta 35 pannelli, ha una potenza di produzione di 10 chilowatt ora (KWH), e fornirà in un anno oltre 12 mila chilowatt ora, l’energia necessaria a fare della scuola una struttura praticamente autosufficiente, con una riduzione stimata di emissioni di anidride carbonica nell’aria pari a 6.954 chili in un anno. La scuola di Sorbano del Vescovo è la prima scuola del territorio comunale a produrre energia dal sole. Il sindaco Mauro Favilla, insieme agli assessori all’ambiente Giovanni Pierami e all’istruzione Donatella Buonriposi ha inaugurato il nuovo impianto fotovoltaico che il Comune di Lucca ha fatto realizzare sul tetto della scuola di primaria di primo grado di Sorbano del Vescovo. Si tratta del primo impianto pubblico per scuole del territorio comunale.
Alla presenza della direttrice didattica Silvana Miraglia, degli insegnanti e degli alunni della scuola, l’ingegner Roberto Sani, di Lucca Holding Srl, ha illustrato i dettagli tecnici della nuova struttura, la prima, che l’amministrazione comunale ha voluto realizzare per la produzione di energia da fonti rinnovabili e non inquinanti.
L’impianto, che conta 35 pannelli, ha una potenza di produzione di 10 chilowatt ora (KWH), e fornirà in un anno oltre 12 mila chilowatt ora, l’energia necessaria a fare della scuola una struttura praticamente autosufficiente, con una riduzione stimata di emissioni di anidride carbonica nell’aria pari a 6.954 chili in un anno.
“Dovete essere fieri della vostra scuola – ha detto il primo cittadino ai bambini – perché adesso produrrà da sola l’energia elettrica per il riscaldamento e per la luce, senza inquinare, grazie al sole. All’ingresso della scuola avete un pannello che vi dice momento per momento quanta energia sta producendo e quanto inquinamento di meno emette nell’aria”.
“Si tratta di un primo progetto pilota – sottolinea Pierami -, attivato dall’amministrazione comunale con Lucca Holding Servizi, di fatto un primo passo verso la diffusione della tecnologia fotovoltaica nelle scuole per l’autoproduzione dell’energia necessaria agli istituti. Sono in programma altri due impianti sulle scuole medie di S. Vito e di Ponte a Moriano”.
“Di fatto – aggiunge l’assessore Buonriposi – si tratta anche di una dimostrazione pratica, a scopo didattico educativo, relativa al funzionamento degli impianti fotovoltaici, al miglioramento dell’ambiente attraverso la riduzione delle emissioni di anidride carbonica (CO2) nell’atmosfera, la riduzione dei costi energetici messa in atto dall’amministrazione comunale”
Un impianto per la produzione di energia elettrica, quindi, che farà anche diminuire la spesa annua che il Comune supporta per l’energia.
Il progetto, voluto dall’amministrazione comunale, approvato dalla giunta Favilla, sostenuto dalla Regione Toscana, è stato attuato da Lucca Holding Servizi (società interamente pubblica) controllata dal Comune, attraverso la Lucca Holding Spa, è stato poi realizzato e installato dalla ditta Sun System.