• Articolo , 24 aprile 2008
  • Inaugurato a Roma il primo eco-nido comunale

  • Fiocco azzurro a Roma per il primo eco-nido della città. Costruito completamente con materiali eco-compatibili – legno lamellare, linoleum e tinte naturali – è il primo nido pubblico romano realizzato in project financing e totalmente ecologico. Il taglio del nastro è previsto oggi in via Paolo Rosi alla Torresina (XIX Municipio). Lo riferisce un comunicato […]

Fiocco azzurro a Roma per il primo eco-nido della città. Costruito completamente con materiali eco-compatibili – legno lamellare, linoleum e tinte naturali – è il primo nido pubblico romano realizzato in project financing e totalmente ecologico. Il taglio del nastro è previsto oggi in via Paolo Rosi alla Torresina (XIX Municipio). Lo riferisce un comunicato del Comune di Roma. L’edificio è orientato in modo da riscaldarsi ‘”passivamente” d’inverno e restare fresco d’estate; ed è alimentato esclusivamente da fonti energetiche rinnovabili: pannelli solari per l’acqua calda, fotovoltaici per l’elettricità, elementi radianti sotto il pavimento, acqua piovana (raccolta in apposito serbatoio e trattata) per l’irrigazione del giardino. La struttura sarà gestita per 30 anni in concessione dal consorzio di cooperative sociali che l’ha progettata e costruita. Allo scadere del trentesimo anno passerà a gestione comunale.Il nido potrà ospitare 60 bambini, è di forma circolare ed è costruito su due piani: il primo per la didattica, il secondo destinato alla ludoteca (con biblio-videoteca, spazi per attività e per far incontrare le famiglie). C’è poi l’area esterna con giardino, giochi, semenzaio e “baby-orto”. La struttura funzionerà anche da “centro vacanze”; un servizio che, con quello della ludoteca, sarà a disposizione di tutti i cittadini del quartiere. Gli ambienti sono distribuiti in tre sezioni, in base alle fasce d’età: divezzi, semi-divezzi e lattanti. Al centro, uno spazio con illuminazione naturale per le attività comuni. Ogni sezione è indipendente, con stanze diverse per la didattica, il riposo, il pranzo e con propri servizi igienici. In base ai programmi del Comune, quello di Torresina è il primo di quattro asili nido “alta qualità” da realizzare, sempre in collaborazione con privati, nei quartieri periferici in espansione.