• Articolo , 5 marzo 2008
  • Inaugurato il primo parco fotovoltaico a “girasoli” del Nord Italia

  • 270 pannelli fotovoltaici disposti su 9 grandi tracker in grado di orientarsi col sole. Dopo tre mesi di lavori il portale di eco cultura dà il via alla presentazione ufficiale del parco ad inseguimento solare in provincia di Como

Da ieri ogni giornata di sole ad Anzano del Parco (Co) produrrà energia. Ligefate, azienda della Brianza dai molteplici interessi (dalla musica all’abbigliamento), ha infatti inaugurato il primo parco fotovoltaico a “girasoli” del Nord Italia. A tagliare il nastro il fondatore dell’associazione Marco Roveda e il presidente del Parco Valle Lambro, Emiliano Ronzoni. Come sottolinea Braghieri, Responsabile della Divisione LifeGate Energia Rinnovabile, “Il parco è composto da 270 pannelli fotovoltaici disposti su 9 grandi girasoli, tracker provvisti di ampi moduli di area rettangolare in grado di orientarsi in direzione del sole nell’arco dell’intera giornata”. Dal momento che generano già 2 ore dopo l’alba la potenza massima, mantenendola stabile fino a 2 ore prima del tramonto “i pannelli a inseguimento garantiscono un rendimento maggiore del 30% rispetto ai pannelli fotovoltaici fissi”. L’impianto genera una potenza installata di 50 kWp e una capacità produttiva annuale di oltre 75.000 kWh. L’energia pulita prodotta dall’impianto eviterà l’emissione di 45 tonnellate di CO2 l’anno. Ricorda Emiliano Ronzoni, Presidente del Parco Regionale della Valle del Lambro, che “è necessario promuovere un atteggiamento di maggiore responsabilità nei confronti del nostro pianeta. Collaborando con LifeGate, il Parco della Valle del Lambro è il primo ente del territorio ad avvalersi della fornitura di energia rinnovabile, energia pulita e sicura. Presto cominceremo un’attività di promozione finalizzata a coinvolgere i 35 comuni consorziati, in modo che decidano di passare all’energia rinnovabile”.