• Articolo , 13 gennaio 2011
  • India, al via il primo progetto commerciale di sfruttamento delle maree

  • Approvato il primo progetto asiatico di sfruttamento della forza motrice delle maree su scala commerciale. Con un istallato di 50 MW si pensa di poter realizzare, sfruttando anche le potenzialità dell’eolico off-shore, un mega progetto energetico marino

(Rinnovabili.it) – Lo stato indiano del Gujarat ha approvato il primo progetto di energia mareomotrice su scala commerciale dell’Asia, nel Golfo di Kutch.
L’impianto da 50 MW sarà sviluppato dalla società britannica Atlantis Resources Corporation in partnership con Gujarat Power Corporation, con inizio lavori previsto a partire nei prossimi mesi.
Un memorandum d’intesa (MoU), firmato durante il Vibrant Gujarat Summit 2011 con stato del Gujarat che ha dichiarato di aspirare ad un totale di 250 MW di istallato per lo sfruttamento dell’energia delle maree da sviluppare nella regione.
Uno studio iniziale di carattere economico e tecnico del Golfo di Kutch condotto dalla Atlantis indica un potenziale superiore ai 300 MW a carico dell’energia dalle maree che, combinato con le risorse eoliche offshore, potrebbe dar vita ad un _mega progetto energetico marino_.
Per la realizzazione dell’istallazione è stato previsto, per ciò che riguarda l’istallazione iniziale dei 50 MW annunciati, una spesa approssimativa di diverse centinaia di milioni di dollari, con la previsione di aumentare la potenza fino a 200 MW.
“Il Gujarat ha risorse significative nelle acque costiere, l’energia delle maree rappresenta una grande opportunità per noi,” ha dichiarato il Presidente e amministratore delegato della Gujarat Power Corporation, Mr J. Pandian “Questo progetto sarà il primo su scala commerciale per l’India e per l’Asia e fornirà importanti vantaggi economici e ambientali alla regione, spianando la strada a progetti simili anche all’interno di Gujarat.”