• Articolo , 15 febbraio 2011
  • Indonesia e Finlandia uniscono le forze sulla biomassa

  • Le biomasse legnose e i residui agricoli sono le due fonti rinnovabili che le due nazioni intendono sfruttare per promuovere l’Energy and Environment Partnership: si punta a ridurre le emissioni inquinanti e a fronteggiare il cambiamento climatico

(Rinnovabili.it) – L’Indonesia ha trovato nella Finlandia il proprio partner ideale per promuovere l’utilizzo di energie rinnovabili. I due paesi hanno firmato ieri un accordo per avviare un nuovo programma bilaterale dedicato alla promozione dell’utilizzo di biomasse legnose e residui agricoli come fonti energetiche rinnovabili. La scelta del governo di Jakarta e di quello di Helsinki è ricaduta su due province della popolosa nazione asiatica, vale a dire il Kalimantan, la parte indonesiana dell’isola del Borneo (celebre per la sua biodiversità, contraddistinta da moltissime varietà di piante da fiore e alberi), e il Riau, nella zona più centrale dell’isola di Sumatra, in cui abbondano le foreste pluviali e il clima tropicale. L’annuncio del progetto è giunto direttamente da Kai Sauer, ambasciatore finlandese presso l’isola, che ha spiegato come il programma, battezzato partenariato dell’Energia e Ambiente,sia finalizzato a ridurre le emissioni di gas serra e a combattere i cambiamenti climatici, fornendo servizi moderni, accessibili e affidabili nelle zone rurali e per le applicazioni industriali. Il ministero degli Affari Esteri del paese scandinavo è pronto a garantire ben quattro milioni di euro a tal fine, in modo da implementare l’intero programma tra il 2011 e il 2014. Settore pubblico e privato, amministrazioni locali e non governative, oltre alle università, sono ora chiamati a svolgere un ruolo determinante.