• Articolo , 11 luglio 2011
  • Industria: Tondo inaugura impianto Aussafer 2

  • “Energia + ricerca = progresso”: è questo il messaggio che “Aussafer 2″, l’azienda – sangiorgina doc, come è stato sottolineato – leader nella lavorazione dei metalli, che esporta quasi il 50 per cento dei propri prodotti, ha espresso oggi inaugurando il suo nuovo impianto fotovoltaico da 1.000 chilowatt, dando così il suo contributo al contenimento […]

“Energia + ricerca = progresso”: è questo il messaggio che “Aussafer 2″, l’azienda – sangiorgina doc, come è stato sottolineato – leader nella lavorazione dei metalli, che esporta quasi il 50 per cento dei propri prodotti, ha espresso oggi inaugurando il suo nuovo impianto fotovoltaico da 1.000 chilowatt, dando così il suo contributo al contenimento delle emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera.
Le prime lavorazioni con l’energia sviluppata dal nuovo impianto, posizionato sul tetto dello stabilimento nella zona industriale dell’Aussa Corno, sono state avviate oggi dal presidente della Regione Renzo Tondo, ”aiutato” dalla più giovane erede della famiglia Citossi, Valentina, presenti anche gli attuali responsabili, Claudio e Luisa Citossi, e le giovani leve, Giacomo ed Andrea. ”Dall’investimento della famiglia Citossi, un marchio storico del Friuli imprenditoriale – ha sottolineato il presidente Tondo – giunge un segnale di fiducia e di ottimismo; ci viene consegnato un messaggio di speranza per il nostro futuro economico, coniugando sviluppo e salvagardia dell’ambiente”.
”Un motivo in più per guardare con speranza al domani, seppur in un momento non facile anche per il Friuli Venezia Giulia, che oggi deve impegnarsi per difendere la propria specialità e la propria autonomia per tutelare lo sviluppo e le possibilità di crescita”, ha affermato Tondo. Ed il futuro di Aussafer 2 – ”un’azienda sana, che offre prospettiva”, ha osservato il presidente regionale di Confindustria Alessandro Calligaris – non significa oggi solo il nuovo impianto fotovoltaico: 4.158 pannelli per complessivi 6.860 metri quadrati. Claudio Citossi ha infatti ricordato al presidente Tondo che agli attuali 25 mila metri quadrati di stabilimento si aggiunge ora un fabbricato di 4.500 metri quadrati, il quale sarà a sua volta dotato di pannelli per ulteriori 400 chilowatt, mentre sono stati acquistati tre impianti di taglio laser, 4 nuove presse piegatrici ed un impianto di punzonatura (unico in Italia) ad alimentazione esclusivamente elettrica, in grado di lavorare con ritmi più veloci del 40 per cento ma risparmiando energia rispetto ad analoghi macchinari. Alla cerimonia d’inaugurazione sono intervenuti l’assessore regionale Riccardo Riccardi ed il consigliere regionale Daniele Galasso, i presidenti di Friulia e Mediocredito, Edi Snaidero e Massimo Paniccia, il presidente degli Industriali di Udine Adriano Luci, il sindaco di San Giorgio di Nogaro Pietro Del Frate, e l’assessore provinciale al Lavoro Daniele Macorig.