• Articolo , 20 luglio 2011
  • Industria, via libera al bando “Progetto Integrato CCS Sulcis”

  • La Giunta regionale ha deliberato di dare mandato all’Assessore dell’Industria di proseguire, nelle more degli esiti della notifica del “Progetto CCS Sulcis” presso la commissione UE nelle attività necessarie per la pubblicazione del bando per l’affidamento della “Concessione integrata per la gestione della miniera di carbone del Sulcis e la produzione di energia elettrica con […]

La Giunta regionale ha deliberato di dare mandato all’Assessore dell’Industria di proseguire, nelle more degli esiti della notifica del “Progetto CCS Sulcis” presso la commissione UE nelle attività necessarie per la pubblicazione del bando per l’affidamento della “Concessione integrata per la gestione della miniera di carbone del Sulcis e la produzione di energia elettrica con la cattura e lo stoccaggio dell’anidride carbonica prodotta” e l’espletamento della relativa gara. Il 31 dicembre 2011 scadrà, infatti, il termine per l’assegnazione della Concessione integrata per la gestione della miniera di carbone del Sulcis e la produzione di energia elettrica con la cattura e lo stoccaggio dell’anidride carbonica prodotta: “Nell’imminenza della notifica del progetto alla Commissione europea – commenta l’assessore dell’Industria, Oscar Cherchi – si è reso necessario avviare, con immediatezza, l’iter procedurale per l’indizione della gara internazionale”.

Con deliberazione del 6 dicembre 2010, la Giunta regionale aveva disposto di aggiornare lo ‘Studio di fattibilità’, già realizzato dalla Sotacarbo nel 2004, affidandolo, tramite la Carbosulcis, alla stessa Sotacarbo SpA. Quest’ultima, con nota del 23 giugno 2011, ha trasmesso le conclusioni all’Assessorato dell’Industria. A conclusione di numerosi incontri promossi presso il Ministero dello Sviluppo economico dal “Gruppo di lavoro progetto Sulcis“, la stessa Sotacarbo ha provveduto a trasmettere agli uffici governativi competenti il documento aggiornato secondo le indicazioni della riunione del 5 luglio 2011, da allegare alla necessaria e prevista notifica formale del progetto alla Commissione Europea.