• Articolo , 23 aprile 2008
  • Iniziamo la giornata con “buon espresso” fotovoltaico

  • Una realizzazione del Caffè Pascucci, il cui proprietario ha pensato di utilizzare elettricità da pannelli fotovoltaici per le varie fasi della preparazione di una tazzina di caffé

Di solito non lo facciamo. Le notizie che trovate in questa sezione sono rigorosamente “di giornata”. Oggi però abbiamo voluto “offrire” ai nostri visitatori una news non proprio di stamattina, ma che crediamo sia adatta ad aprire bene la giornata. E da buoni italiani, parlando dell’inizio di giornata, l’argomento non poteva che essere il caffé. E infatti il “Caffè Pascucci” (sede nelle Marche, una catena di oltre 100 bar nel mondo e prossima apertura di un punto sulla Piazza Rossa a Mosca) ha presentato un chiosco-bar che sfrutta solo l’energia fornita da pannelli fotovoltaici. Dalla macchina per il caffè, al macinadosatore, fino alla lavastoviglie, si usa infatti esclusivamente l’elettricità prodotta dai pannelli sistemati sul tetto del chiosco-bar. “L’idea è nata dalle centinaia di bar da spiaggia di Rimini – ha spiegato Mario Pascucci, titolare dell’omonima torrefazione – Con Marco Muccioli, imprenditore elettromeccanico, abbiamo sviluppato una soluzione che, a fronte di un investimento di poche migliaia di euro, garantisce un risparmio energetico e ambientale notevole”.