• Articolo , 20 maggio 2010
  • Iniziative per la promozione del risparmio energetico

  • L’assessore alle politiche energetiche della Provincia di Benevento, Gianvito Bello, ha incontrato stamani alla Rocca dei Rettori i sindaci e gli amministratori del Sannio nell’ambito delle iniziative per la promozione del risparmio energetico, l’efficientamento degli edifici pubblici e l’avvio delle piccole filiere produttive da fonti rinnovabili in base alla delega concessa dalla Regione Campania. L’assessore […]

L’assessore alle politiche energetiche della Provincia di Benevento, Gianvito Bello, ha incontrato stamani alla Rocca dei Rettori i sindaci e gli amministratori del Sannio nell’ambito delle iniziative per la promozione del risparmio energetico, l’efficientamento degli edifici pubblici e l’avvio delle piccole filiere produttive da fonti rinnovabili in base alla delega concessa dalla Regione Campania.

L’assessore ha innanzitutto illustrato ai sindaci il “Covenant of Mayors”, cioè il documento di adesione della Provincia di Benevento al “Patto dei Sindaci” cioè all’iniziativa lanciata dalla Commissione Europea in materia di politica energetica e siglato dal Direttore Generale Aggiunto della Commissione stessa, Fabrizio Barbaso, e dal presidente dell’ente Provincia, Aniello Cimitile con
Bello ha quindi chiesto a tutti i Sindaci di aderire al Patto europeo con una formale delibera al fine di avere accesso alle risorse finanziarie disponibili per il settore energetico.
Il principale impegno della Provincia di Benevento, ha spiegato Bello, è quello di sviluppare la cooperazione con i Comuni al fine di sviluppare le politiche di gestione nell’ambito dell’aggiornamento del Piano Energetico Ambientale provinciale, nonché per supportare i comuni stessi alla redazione dei loro Piani energetici territoriali.
La Commissione Europea ha infatti riconosciuto proprio alla Provincia di Benevento il ruolo di “ente capofila” e di strumento erogatore di “best practice” e di supporto alla compilazione dei predetti Piani.
Ai Sindaci e agli amministratori locali l’assessore Bello ha chiesto dunque di voler mettere a disposizione i dati e le informazioni necessarie per la stesura dei Piani di azione e dei Piani energetici comunali al fine di programmare sul territorio gli insediamenti dei piccoli impianti di produzione energetica da fonte rinnovabile (nei limiti da 1 Kw a massimo 5 Kw a seconda della fonte stessa).
Bello ha quindi chiesto la condivisione con gli audit e la diagnosi sul fabbisogno energetico del patrimonio immobiliare comunale al fine di procedere sulla strada dell’efficientamento, del risparmio e della stessa produzione di energia da fonti rinnovabili.