• Articolo , 4 novembre 2008
  • Innovazione VDA; Bando per imprese da 1,4 mln di euro

  • Ammonta a 1,4 milioni di euro lo stanziamento deciso dalla Giunta regionale della Valle d’Aosta, e cofinanziato dell’Ue (Fondo europeo per lo sviluppo regionale), nell’ambito di quattro bandi rivolti alle imprese per la realizzazione di progetti di innovazione. Gli interventi riguardano rispettivamente i settori delle tecnologie per il monitoraggio e la sicurezza del territorio; delle […]

Ammonta a 1,4 milioni di euro lo stanziamento deciso dalla Giunta regionale della Valle d’Aosta, e cofinanziato dell’Ue (Fondo europeo per lo sviluppo regionale), nell’ambito di quattro bandi rivolti alle imprese per la realizzazione di progetti di innovazione.

Gli interventi riguardano rispettivamente i settori delle tecnologie per il monitoraggio e la sicurezza del territorio; delle energie rinnovabili e risparmio energetico; delle tecnologie per la salvaguardia ambientale e il ripristino di ecosistemi e dell’elettronica, microelettronica, microrobotica e meccatronica. Possono partecipare le imprese che hanno sede legale o unità operativa nella regione. La prima scadenza (monitoraggio e la sicurezza del territorio) è fissata il 30 dicembre prossimo.

“Il bando approvato – spiega l’Assessore regionale alle attività produttive, Ennio Pastoret – fa perno sulla domanda di innovazione e ricerca derivante direttamente dalle imprese, con l’intento di favorire l’aggregazione di imprese, centri di ricerca e università per la presentazione di idee progettuali comuni, ad elevato contenuto innovativo e tecnologico, coerenti con la vocazione della Regione e in competizione per l’accesso a risorse e finanziamenti pubblici”.

I finanziamenti regionali coprono i costi per i servizi di trasferimento di tecnologie forniti alle imprese dagli organismi di ricerca per innovazioni di processo, di prodotto e organizzative. “La collaborazione fra imprese e organismi di ricerca – aggiunge l’assessore Pastoret – rappresenta un passaggio fondamentale, che permetterà l’attivazione di sinergie utili alla realizzazione di idee progettuali finalizzate all’introduzione, nelle imprese stesse, di tecnologie per la realizzazione di prodotti, processi e servizi innovativi, soprattutto mediante il trasferimento di conoscenze scientifiche e tecnologiche focalizzate sulle quattro piattaforme individuate dal Piano strategico”.