• Articolo , 18 novembre 2009
  • Intercent-ER: energia all’insegna del risparmio e dell’eco-sostenibilità

  • Si è conclusa con un risparmio di più di 3 milioni di euro per le Aziende sanitarie dell’Emilia-Romagna e con una particolare attenzione al Green public procurement la seconda gara dell’Agenzia Intercent-ER per la fornitura di energia elettrica alle Amministrazioni regionali. L’appalto, del valore totale di circa 50 milioni di euro, era suddiviso in due […]

Si è conclusa con un risparmio di più di 3 milioni di euro per le Aziende sanitarie dell’Emilia-Romagna e con una particolare attenzione al Green public procurement la seconda gara dell’Agenzia Intercent-ER per la fornitura di energia elettrica alle Amministrazioni regionali. L’appalto, del valore totale di circa 50 milioni di euro, era suddiviso in due lotti: il primo specificamente dedicato alle Aziende sanitarie, il secondo a tutti gli altri enti pubblici emiliano-romagnoli.

Nel primo lotto, la nuova convenzione attivata da Intercent-ER presenta condizioni economiche particolarmente positive. Rispetto al già vantaggioso contratto dell’anno scorso, infatti, le Aziende sanitarie risparmieranno 2 milioni di euro annui sul solo costo dell’energia elettrica e oltre 1 milione di euro per la minor spesa in oneri aggiuntivi.
Un risparmio considerevole, raggiunto anche grazie all’apporto di innovative procedure telematiche: nel corso di una serrata asta on line, infatti, tre imprese fornitrici hanno effettuato via web ben 46 rilanci al ribasso in tempo reale. L’intera procedura ha consentito una riduzione complessiva dell’11,3% rispetto all’importo posto inizialmente a base di gara, con un prezzo finale tra i più bassi sul mercato.
Nel secondo lotto, la strategia di gara si è focalizzata sulla massima stabilità delle tariffe. Oltre a vedere riconfermate le condizioni estremamente competitive della precedente Convenzione, infatti, gli enti locali e le altre P.A. potranno contare su prezzi meno soggetti alle oscillazioni del mercato e sul prolungamento a due anni della durata contrattuale.
In linea con l’attenzione che Intercent-ER riserva alla tutela per l’ambiente, inoltre, tutte le amministrazioni avranno la possibilità di acquistare energia ‘verde’ prodotta da fonti rinnovabili (idroelettrica, eolica, solare, biomassa). Tale opzione, che con la Convenzione 2008 aveva consentito una riduzione delle emissioni pari a 5.800 tonnellate di CO2, è stata quest’anno ulteriormente potenziata.

“Nella nuova gara Intercent-ER per la fornitura di energia elettrica – ha spiegato Giancarlo Muzzarelli, assessore regionale alla Programmazione e allo sviluppo territoriale – ritroviamo alcuni tra i principali elementi che caratterizzano le azioni regionali: propensione all’innovazione, utilizzo ottimale delle risorse, forte contenimento dei costi e attenzione prioritaria per le politiche ambientali. Sono aspetti che ancora una volta propongono l’esperienza della Regione Emilia-Romagna come punto di eccellenza anche a livello europeo, come testimonia la presenza di Intercent-ER tra i finalisti degli European E-Government Award, il più prestigioso riconoscimento europeo per l’innovazione nella P.A.”.