• Articolo , 15 ottobre 2009
  • Intesa energetica tra Russia e Serbia

  • L’ambasciatore russo in Serbia Alexander Konuzin ha annunciato che da Mosca ci sarà un finanziamento da un miliardo di dollari, parte dei quali serviranno per la ristrutturazione di una centrale idroelettrica nell’est del paese

(Rinnovabili.it) – Giorni fa l’ambasciatore russo a Belgrado, Alexander Konuzin, ha annunciato l’imminente prestito di un miliardo di dollari in favore della Serbia.
L’ultima parola ora spetta però al premier Dmitry Medvedev, che lascerà Mosca per far visita alla capitale serba, incontro previsto per il prossimo 20 ottobre.
Che gran parte del prestito sarà impiegato per finanziare progetti energetici, lo ha specificato Konuzin stesso dopo aver visitato la centrale idroelettrica di Djerdap, situata nella Serbia orientale.
“Con l’arrivo del Presidente Dmitri Medvedev a Belgrado e il suo colloquio con il Presidente Boris Tadic, l’attuale cooperazione economica tra i due Paesi sarà ampliata. L’energia è ciò di cui la Serbia ha più bisogno, e in cui la Russia può essere d’aiuto”, ha dichiarato Konuzin, sottolineando, alla presenza del Ministro dell’Energia e Miniere di Serbia, Petar Skundric, che la collaborazione durerà almeno per i prossimi 5 anni.
La ristrutturazione dell’impianto, a cura dell’azienda russa ‘Silovije masini’, dovrebbe aumentare la produzione elettrica a 162 MW annui, impiegando circa 168 milioni di dollari.