• Articolo , 18 giugno 2009
  • Investimenti nelle rinnovabili per il mercato sloveno

  • Grandi investimenti nel settore del fotovoltaico. Ma l’intervento statale è fondamentale per far decollare questo settore che potrebbe creare anche diversi posti di lavoro

(Rnnovabili.it) – In Slovacchia si vuole investire nelle rinnovabili, ma tale programma è condizionato dall’andamento del mercato nei prossimi mesi. Fondamentale, ad esemplo, il supporto statale al settore privato in un periodo di crisi come l’attuale, anche per lo sviluppo di un settore vitale come quello dei pannelli solari. Per il Paese non sono tempi buoni, per esempio la Camera di Commercio ed industria (GZS) stima che il PIL della Slovenia scenderà del 2,5% nel 2009, anche se potrebbe salire dell’1,6% il prossimo anno.
A questo proposito Thermo Solar (creata dalla tedesca Thermo Solar e dall’industria dell’alluminio ZSNP) il maggior produttore slovacco di pannelli solari vorrebbe espandere in modo considerevole la propria attività, come ha dichiarato l’a.d. della società, Milan Novak. Questi, pur non specificando l’entità dell’investimento, ha spiegato che il programma include il raggiungimento di un alto potenziale di produzione nel settore delle energie rinnovabili, tenendo come riferimento la crescita del settore in Germania, (che dovrebbe creare 500.000 posti entro il 2020), grazie alle strategie governative per l’incremento dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili.