• Articolo , 4 aprile 2008
  • Investire in energie alternative nel Molise

  • Il Molise punta ad attrarre investimenti soprattutto nel settore della produzione di energia da fonti rinnovabili: idroelettrica, eolica, fotovoltaica, geotermoelettrica, biomasse. E’ quanto emerge dal programma di marketing territoriale per l’attrazione di investimenti produttivi nella Regione Molise (misura 4.3.1 del Por Molise) che sarà illustrato il prossimo 21 aprile, dalle ore 16,30, a Roma (piazza […]

Il Molise punta ad attrarre investimenti soprattutto nel settore della produzione di energia da fonti rinnovabili: idroelettrica, eolica, fotovoltaica, geotermoelettrica, biomasse. E’ quanto emerge dal programma di marketing territoriale per l’attrazione di investimenti produttivi nella Regione Molise (misura 4.3.1 del Por Molise) che sarà illustrato il prossimo 21 aprile, dalle ore 16,30, a Roma (piazza Sallustio 27) nell’ambito del convegno “Opportunità Molise”, promosso da Retecamere, la società delle Camere di commercio per i progetti e i servizi integrati e dall’associazione “Forche Caudine”, storico circolo dei molisani che vivono fuori confine, in collaborazione con Istituto Tagliacarne, Università del Molise, Unioncamere Molise, Cosmoservizi e Matese per l’occupazione. La scelta molisana di puntare sulle energie alternative nasce da una solida esperienza nel settore: la percentuale di energia prodotta in Molise da fonti rinnovabili è crescente e già in linea con quella nazionale. Inoltre esistono radicati fattori di “naturalezza” che ben s’armonizzano con l’opzione dell’energia pulita: il Molise è un territorio dove la gradevolezza del vivere è associata all’assenza di fenomeni di devianza sociale, di criminalità (tasso fortemente inferiore alla media nazionale e del Mezzogiorno) o di inquinamento ambientale tipici delle aree urbane. La tradizione contadina preserva valori di qualità e tranquillità della vita piuttosto importanti. Sono dati evidenziati dalla tradizionale ricerca multiscopo realizzata dall’Istat presso i molisani o dalle indagini sulla qualità della vita promosse dai quotidiani “Sole 24 Ore” e “Italia Oggi”, che vedono le due province molisane ai primi posti nella graduatoria di “città più sicure” del nostro Paese.
L’iniziativa romana, illustrando lo stato produttivo energetico regionale, mira a favorire l’insediamento di nuove attività imprenditoriali e di attrarre investimenti produttivi sul territorio regionale anche e soprattutto a livello internazionale. L’incontro mira, pertanto, ad approfondire la conoscenza del territorio molisano, evidenziandone gli elementi positivi in termini di risorse ambientali, serenità sociale, costi bassi dei terreni e delle utility per eventuali insediamenti. Si metteranno in luce anche, a titolo dimostrativo, le storie di quelle imprese regionali capaci di investire in direzione di un ammodernamento degli impianti, di un ampliamento delle capacità produttive e di internazionalizzazione. Informazioni: tel. 06-7029692.