• Articolo , 30 giugno 2009
  • IRENA, la francese Hélène Pelosse a capo dell’Agenzia

  • Eletto dalla Commissione Preparatoria il primo direttore generale dell’Agenzia Internazionale per le Energie Rinnovabili. Nel suo “curriculum” importanti contributi a livello dei negoziati internazionali sul clima e nella politica eco-energetica del suo paese

(Rinnovabili.it) – Dopo la scelta della sede ufficiale di “IRENA”:http://www.irena.org/ l’attenzione era tutta rivolta ai quattro candidati in lizza per la carica di Direttore generale ad interim. Tutti nomi con un certo peso nell’ambiente come Arthouros Zervos, direttore dell’ +EWEA(European Wind Energy Association)+, del +GWEC(Global Wind Energy Council)+ e del Consiglio europeo dell’energia rinnovabile, oppure Hans Jorgen Koch, vice segretario permanente del Ministero dell’Energia e Clima danese e membro del Consiglio dirigenziale +IEA(Agenzia internazionale per l’Energia)+. O ancora lo spagnolo Juan Ormazabal Jordana, a capo del +CENER(Centro Nacional de Energías Renovables)+. A spuntarla su tutti e tre è stata invece la francese Hélène Pelosse, eletta dalla Commissione preparatoria nel corso della seconda sessione di riunione nella località del Mar Rosso di Sharm el-Sheikh, Egitto.
In contrasto con l’Agenzia internazionale (IEA), che raggruppa 28 paesi industrializzati dopo la prima crisi petrolifera del 1973-1974, “IRENA è un’organizzazione Nord/Sud che intende condividere la propria esperienza in materia di fonti rinnovabili con il mondo, intero, ed in particolare con i paesi più poveri che hanno bisogno di sostegno e di orientamento”, ha sottolineato la neo direttice.
“La creazione di IRENA avviene nel momento giusto”, continua Pelosse, riferendosi alla scadenza di Copenhagen. “Ora abbiamo una struttura dedicata che sarà in grado di disegnare gli scenari di crescita dell’energia verde”.
Vice Capo di Gabinetto del Ministero francese dell’Ecologia e dello Sviluppo Sostenibile, la Pelosse, tra i vari incarichi, aveva anche partecipato attivamente alla negoziazione del pacchetto energia/clima ed in particolare proprio alla direttiva inerente le energie rinnovabili, mentre in patria aveva lavorato per la realizzazione del Piano nazionale di sviluppo delle ecoenergie.
Ha felicemente commentato il ministro dell’Ecologia Jean-Louis Borloo: “La Francia è uno dei fondatori orgogliosi IRENA. E, naturalmente, sono particolarmente lieto, della nomina di Hélène Pelosse alla carica di Direttore Generale. Grazie alla sua esperienza nelle relazioni internazionali e nelle questioni climatiche, renderà l’Agenzia uno dei principali attori nello sviluppo delle energie rinnovabili e nella lotta contro il cambiamento climatico”.