• Articolo , 10 settembre 2010
  • Irlanda: con il RASLRES 3 mln ai produttori locali di biomassa

  • Grazie al sostegno annunciato dal ministro Killeen saranno messi a disposizione dei piccoli produttori locali di biomassa 3 milioni di euro che, in tre anni, dovrebbero dare una nuova spinta a circa 50 aziende del settore

(Rinnovabili.it) – Il ministro della Difesa irlandese, Tony Killeen, ha lanciato il RASLRES (Regional Approaches to Stimulation Local Renewable Energy Solutions Project) affinchè nel paese si riesca a dare un maggior numero di possibilità allo sviluppo dei piccoli produttori di energie rinnovabili.
Il progetto in questione, fondato dall’impegno del Northern Periphery Programme, ha un valore di 3 milioni di euro e nasce dall’idea che sia importante dare la possibilità alle comunità rurali di produrre biomasse da vendere alle aziende o da utilizzare per la generazione di energia pulita.
Studi sostengono che l’Irlanda dell’ovest potrebbe produrre da biomassa, entro il 2020, l’11% del calore necessario all’intera regione. Per far questo, tuttavia, ci sarebbe bisogno di oltre 470mila tonnellate di carburante legnoso l’anno, con un introito di circa 15 milioni di euro annui a fronte di 900 nuovi posti di lavoro.
Presentando il progetto il ministro Killeen ha commentato “Questo entusiasmante meccanismo mira a fornire sostegno allo sviluppo di affari sulla biomassa per le comunità rurali e sarà di aiuto nello sviluppo delle catene di approvvigionamento attraverso un impegno diretto di imprese e comunità- e proseguendo – Il progetto ha il potenziale per portare quasi 1 milione di euro di finanziamento verso la regione occidentale dell’Irlanda nel corso della sua durata, pari a tre anni, dando supporto ad oltre 50 aziende”.