• Articolo , 4 febbraio 2008
  • Israele: verso l’auto elettrica

  • Un importante finanziamento volto alla creazione di un parco auto totalmente elettrico. Questa la sfida del governo israeliano. La vera novità è nella creazione di una rete di distribuzione che consenta di ovviare ai già noti deficit delle auto elettriche: costi elevati e autonomia ridotta. Il tutto attraverso la Better Place società che si occuperà […]

Un importante finanziamento volto alla creazione di un parco auto totalmente elettrico. Questa la sfida del governo israeliano. La vera novità è nella creazione di una rete di distribuzione che consenta di ovviare ai già noti deficit delle auto elettriche: costi elevati e autonomia ridotta. Il tutto attraverso la Better Place società che si occuperà di installare 500,000 stazioni di scambio per le batterie delle auto. Il meccanismo è semplice ma ingegnoso: chi possiede un auto elettrica farà “rifornimento” di batterie, che saranno di proprietà della società distributrice. Si consentirà così di diminuire i costi dei veicoli e nello stesso tempo di diminuire le emissioni.