• Articolo , 13 luglio 2010
  • Italcementi aderisce al Global Compact dell’Onu

  • Il Gruppo Italcementi ha annunciato di aver aderito al Global Compact delle Nazioni Unite, l’iniziativa nata per promuovere un nuovo modello di sviluppo basato sul rispetto dei diritti umani e degli standard lavorativi, sulla tutela dell’ambiente e sulla lotta alla corruzione

(Rinnovabili.it) – Promuovere un modello di sostenibilità ambientale e sociale ripensando gli attuali modelli di crescita economica. Con questi ambiziosi obiettivi anche Italcementi, la prima società italiana quotata del settore, ha voluto aderire al “Global Compact”:http://www.unglobalcompact.org/ delle Nazioni Unite, l’iniziativa più estesa a livello globale sui temi della cittadinanza d’impresa e della sostenibilità. A confermare l’adesione del Gruppo Italcementi all’iniziativa è stata – secondo quanto riportato da una nota – una lettera del Consigliere Delegato, Carlo Pesenti, al Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, in cui sono sottoscritti i dieci principi del Global Compact relativi ai diritti umani, agli standard lavorativi, alla tutela dell’ambiente e alla lotta alla corruzione.
“La partecipazione di Italcementi a questa importante iniziativa internazionale, volta a contribuire alla costruzione di un’economia mondiale più sostenibile nel pieno rispetto di regole basilari di comportamento etico-morale – si legge nel comunicato diffuso dal gruppo – prevede lo sviluppo in tutti i 22 paesi in cui il Gruppo è presente. In particolare, l’impegno assunto sarà volto a promuovere detti principi all’interno della sfera di influenza del Gruppo e a garantire che il Global Compact e i suoi valori divengano parte delle strategie, della cultura e dell’operatività quotidiana di Italcementi, nonché a partecipare a progetti di collaborazione che promuovano i più vasti obiettivi di sviluppo delle Nazioni Unite”.