• Articolo , 29 gennaio 2009
  • Italia: aiuti all’auto, ma solo ai modelli da 130 gr. Co2/km

  • Gi “Amici della Terra” chiedono che gli incentivi alla rottamazione previsti dalla finanziaria, siano riservati solo ai veicoli più puliti, cioè solo per quelli che erogano meno di 130 grammi di CO2 a km

“Fra i criteri sia chiaramente definita una soglia di emissioni di CO2′”, questa la richiesta degli “Amici della Terra” in un’odierna nota. Secondo i dati europei resi noti ieri dalla Commissione, concernenti la media di emissioni del venduto nell’UE25 (circa 158 g di CO2/km nel 2007), siamo indietro rispetto al traguardo europeo di 130g di CO2/km entro il 2012.
Nel nostro paese la media di gas di scarico da autotrasporto, per il venduto 2007 è ancora di 146 g CO2/km. Meglio del 1995 (- 19%). Dopo il Portogallo (a 143 g) l’Italia è così al secondo posto, nella classifica dei mercati nazionali che richiedono auto più efficienti.
“In base a questi dati – dichiara il presidente Amici della Terra, Rosa Filippini – l’Italia ha le carte in regola affinché il nostro governo rivolga a tutti gli altri Paesi europei un forte richiamo alla coerenza col regolamento europeo, appena approvato dopo anni di discussione, introducendo fra i criteri di incentivazione quello di CO2, con una soglia non superiore a 130 grammi CO2/km”.