• Articolo , 17 settembre 2010
  • Italia e Cina a confronto: la cooperazione favorisce lo sviluppo

  • L’Italia incontra la Cina, ma i veri protagonisti sono stati piani ed obiettivi nazionali di entrambi i paesi a sottolineare come la cooperazione sia un ottimo metodo per la diffusione delle conoscenze, delle esperienze e delle tecnologie a favore della salvaguardia del Pianeta e dello sviluppo delle eco-energie

(Rinnovabili.it) – Il Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo ha incontrato il Vice Segretario Generale del Consiglio di Stato cinese, Jiao Huancheng, accompagnato dai Dirigenti Generali per le Infrastrutture, Efficienza Energetica, Risorse Umane e Amministrazione e da un Direttore Generale del Ministero degli Affari Esteri. In occasione della visita la Prestigiacomo ha illustrato l’esperienza italiana in riferimento a quanto sta avvenendo nel settore energetico e rispetto ai progetti futuri, sottolineando l’importanza dell’efficienza energetica e ascoltando quanto sta invece accadendo in Cina.
All’incontro sono stati presenti anche l’Ambasciatore della Repubblica Popolare Cinese in Italia, Wei Ding, e il Consigliere d’Ambasciata Ma Le Ju con i quali il Ministro si è intrattenuto in merito a tematiche di fondamentale importanza tra cui, come si legge nel comunicato diffuso dal Ministero “le politiche e le normative, i piani e gli obiettivi nazionali per l’efficienza energetica negli edifici e per il riscaldamento, le buone pratiche, la mobilità sostenibile. Tra l’altro si è fatto riferimento ai risultati dell’Italia nella promozione delle energie rinnovabili, soprattutto del solare e dell’eolico”.
Importante il ringraziamento da parte del Vice Segretario per l’impegno nei confronti della crescita sostenibile della Cina sostenuta grazie alla creazione di programmi di cooperazione internazionale per lo sviluppo e la diffusione di tecnologie che siano di supporto ad un futuro in cui il rispetto delle risorse e del Pianeta sia il primo pensiero.