• Articolo , 20 settembre 2007
  • Italia e Cina insieme per sviluppare tecnologie verdi

  • E’ ormai la terza visita di esponenti di spicco del settore tecnologico cinese nell’ambito di una collaborazione tra i due paesi sullo sviluppo del solare e dell’idrogeno

Wan Gang, ministro della Scienza e Tecnologia della Repubblica Popolare Cinese, insieme ad una delegazione di tecnici e scienziati del suo paese, ha visitato stamattina il Centro di Ricerca dell’Enea nei pressi di Roma. Presente all’incontro il presidente Luigi Paganetto e tra gli altri anche Sergio D’Antoni, viceministro per lo Sviluppo Economico e Mario Ali’, Direttore generale per le strategie e lo sviluppo dell’internazionalizzazione della ricerca scientifica e tecnologica del Mur, oltre che esponenti del mondo industriale interessati al settore delle rinnovabili come Confindustria, Enel, Eni e Finmeccanica.
Durante l’incontro, che è ormai il terzo nella sede dell’Ente per le Nuove Tecnologie, si è stabilito di allargare ulteriormente questa collaborazione tecnico-scientifica creando in Cina un laboratorio congiunto tra Centro di Ricerca locale ed Enea. Scopo dell’iniziativa sarà quello di realizzare progetti sulle tecnologie del solare ad alta temperatura, dell’idrogeno e delle fuell cell oltre che sviluppare un rapporto di partenariato commerciale. (fonte Ansa)