• Articolo , 5 maggio 2008
  • Italia: pubblicato il decreto interministeriale sul solare termodinamico

  • Il provvedimento prevede la concessione di tariffe incentivanti della durata di 25 anni da aggiungere al prezzo di vendita dell’energia prodotta

“Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica da fonte solare mediante cicli termodinamici”: questi i punti chiave del decreto interministeriale pubblicato recentemente sulla Gazzetta Ufficiale. Il provvedimento a cura del Ministero dell’Ambiente e quello dello Sviluppo Economico stabilisce la concessione, per una durata di 25 anni, di tariffe incentivanti, che vanno da 0,28 a 0,22 euro per ogni kWh generato dagli impianti solari termodinamici, anche ibridi. Il beneficio è assegnato alle strutture entrate in esercizio dal 1° maggio 2008 e fino al 31 dicembre 2012, mentre per gli impianti che saranno attivati tra il 1° gennaio 2013 e il 31 dicembre 2014 l’incentivo si riduce. Le tariffe sono cumulabili con finanziamenti in conto capitale che rientrano nelle soglie del 10% del costo dell’investimento e con capitalizzazione anticipata non eccedente il 25% del costo dell’investimento. Il soggetto attuatore del provvedimento sarà il Gestore dei Servizi Elettrici a cui spetterà anche il compito di monitorare i risultati conseguiti, mentre l’Autorità per l’Energia stabilirà, entro due mesi dall’entrata in vigore del decreto, le modalità, i tempi e le condizioni per l’erogazione delle tariffe incentivanti.