• Articolo , 2 ottobre 2009
  • Italiani, sulle rinnovabili poco informati

  • La percezione dei cittadini in materia di rinnovabili si aggiorna: preferiscono l’energia solare alle altre fonti pulite, ma il 67% non conosce gli incentivi relativi.

(Rinnovabili.it) – Sole e vento, sono queste le energie su cui si dovrebbe puntare in futuro, perlomeno secondo la ricerca effettuata da Ipr Marketing sulla percezione degli italiani in materia di rinnovabili. A presentare i risultati dell’intervista Pecorario Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde, dal palco del convegno Agricoltura, Energia e Ambiente, all’interno della tre giorni di ZeroEmission Rome 2009. dalla ricerca viene fuori un quadro positivo per il settore delle eco-energie: l’80% degli italiani indica il solare sia esso fotovoltaico, termico o termodinamico, come fonte energetica da scegliere in maniera prioritaria, seguita da un 34% a favore dell’eolico e un 19% che punterebbe sul nucleare.
Perché proprio l’energia del sole? E’ presto detto. Per l’opinione pubblica è ritenuta sicura (90%) ed eco-compatibile (95%) anche se il 62% la considera ancora troppo costosa e troppo ostacolata dalla burocrazia nelle procedure di istallazione (61%). Solo 33 italiani su cento sono a conoscenza degli incentivi predisposti dal Conto Energia, ma una volta informati. La percentuale delle persone favorevoli al solare sale in maniera drastica. E proprio in merito al destino del Conto Energia l’81% si è espresso a favore di un loro incremento, mentre solo l’11% ritiene che siano già incentivati a sufficienza.