• Articolo , 4 settembre 2009
  • Iuses, il risparmio energetico entra nelle scuole europee

  • Il progetto – Intelligent Use of Energy at School – promuove tra gli studenti e gli insegnanti delle scuole superiori un uso più efficiente dell’energia nella vita di tutti i giorni

(Rinnovabili.it) – L’efficienza ed il risparmio energetico sono buone norme da imparare ed ecco perche il progetto europeo “Iuses”:http://www.iuses.eu/ita/index.html ha scelto le scuole come sede d’elezione per il suo messaggio. “Dalla sveglia che suona la mattina alla luce che spegniamo prima di andare a dormire, la nostra vita quotidiana è caratterizzata da piccoli gesti che comportano un uso costante di energia. Ogni qual volta cuciniamo, andiamo a scuola, ascoltiamo musica, ci facciamo un bagno o una doccia consumiamo energia. Tutte queste nostre azioni provocano emissioni di anidride carbonica e di altri agenti inquinanti, ma anche esborsi di denaro. Solitamente non diamo molta importanza ai piccoli gesti che fanno parte della nostra routine quotidiana come accendere la luce, guidare o aprire il frigorifero per prendere una bibita fresca. In realtà piccoli cambiamenti al nostro stile di vita possono portare ad una significativa riduzione dei consumi e delle emissioni inquinanti”. Iuses, con l’obiettivo dunque di promuove la sensibilizzazione, l’educazione ed uso ragionato delle risorse energetiche, presenterà agli studenti delle scuole superiori i principi cardine del risparmio energetico fornendo una guida completa all’efficienza energetica applicabile alla quotidianità.
Il progetto coinvolgerà in tutte le sue fasi anche agli insegnati tramite un kit educativo composto da manuali, animazioni multimediali e un set di esperimenti, disponibili gratuitamente nell’area download del relativo sito web.
Organizzato all’interno del programma comunitario ‘Intelligent Energy Europe’, prenderà avvio con l’inizio dell’anno scolastico contemporaneamente in quattordici paesi UE (Austria, Bulgaria, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Olanda, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovenia e Spagna), coinvolgendo 15 partner tra istituzioni di ricerca, di formazione e di divulgazione scientifica. AREA Science Park e Science Centre Immaginario Scientifico di Trieste sono i due partner italiani. Iuses lancerà anche lo European Energy Saving Award, una competition che premierà la scuola e gli studenti che riusciranno a migliorare la loro performance energetica nel corso dello stesso anno scolastico. I vincitori del concorso europeo per ciascuna categoria – una prima nazionale e una seconda europea – saranno premiati nel corso della conferenza conclusiva che si terrà a Trieste nell’autunno del 2010.