• Articolo , 15 novembre 2010
  • L’impegno della Regione Valle d’Aosta per la Settimana Europea Riduzione Rifiuti

  • La Regione Autonoma Valle d’Aosta partecipa, per il secondo anno consecutivo, alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, organizzando numerose azioni sull’intero territorio regionale. La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti è in calendario dal 20 al 28 novembre 2010 in una ventina di Paesi dell’Unione Europea, grazie al supporto del programma LIFE+. […]

La Regione Autonoma Valle d’Aosta partecipa, per il secondo anno consecutivo, alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, organizzando numerose azioni sull’intero territorio regionale.
La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti è in calendario dal 20 al 28 novembre 2010 in una ventina di Paesi dell’Unione Europea, grazie al supporto del programma LIFE+.
E’ un progetto volto a sensibilizzare la cittadinanza sul tema della “prevenzione” dei rifiuti, per aumentare la consapevolezza sulle eccessive quantità di scarti prodotti e accrescere la conoscenza delle possibili strategie di riduzione, mettendo in risalto le connessioni esistenti tra riduzione dei rifiuti, sviluppo sostenibile e lotta contro i cambiamenti climatici.
In Italia è organizzata da un Comitato promotore nazionale cui partecipano Ministero dell’Ambiente, Federambiente, Rifiuti 21 network, Provincia di Torino, Legambiente, AICA, E.R.I.C.A. soc. coop. ed Eco dalle Città. Ha ottenuto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, il patrocinio della Camera dei Deputati, del Senato della Repubblica, della Commissione nazionale italiana UNESCO e della provincia di Roma, oltre al sostegno del Consorzio Nazionale Imballaggi (CONAI).
Circa cinquecento le azioni previste sull’intero territorio nazionale, numero che ha permesso all’Italia di superare la già ampia partecipazione dell’edizione 2009.

In Valle d’Aosta è prevista una campagna di comunicazione e di contatto con i cittadini che coinvolgerà tutto il territorio regionale; diverse sono le azioni proposte dall’Assessorato territorio e ambiente realizzate e pensate con lo scopo di sensibilizzare maggiormente la popolazione in merito alla minimizzazione e alla differenziazione dei rifiuti: «Cogliere l’occasione proposta dal comitato organizzatore della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti per la Valle d’Aosta, afferma Manuela Zublena, Assessore regionale territorio e ambiente – significa partecipare attivamente a questo importante appuntamento che, ancora una volta, vuole ricordare al cittadino che i rifiuti sono un problema collettivo e che il miglior rifiuto è quello che non viene prodotto. Anche per questa edizione abbiamo potuto partecipare alla “Settimana” grazie a rapporti di stretta collaborazione tra gli Enti locali e soggetti privati, garantendo quindi maggiore incisività sulle azioni previste» .

*Tre Chalet informativi sulla minimizzazione e differenziazione dei rifiuti*
_Aosta Piazza Chanoux – 20 al 24 novembre_
Alcuni operatori forniranno informazioni su compostaggio domestico, raccolta differenziata e riduzione dei rifiuti. Uno dei tre chalet sarà dedicato a uno spazio ludico per i bambini, mentre gli altri conterranno, al loro interno, spazi di approfondimento sui temi del riciclo e della riduzione dei rifiuti. Nel pomeriggio del 23 novembre, dalle 16.00 alle 17.00, la band aostana dei dARI, protagonisti dello Spazza-tour, sarà a disposizione dei fans per autografare le simpatiche Ecolo-sac, le borse realizzate dall’Assessorato territorio e ambiente e dalle Comunità Montane della Regione.

*Eco-Camper per l’intera durata della Settimana*
_dal 20 al 28 novembre_
I Comuni delle otto Comunità Montane saranno raggiunti da un eco-camper, presente ai mercati (al mattino) e nelle piazze (o in prossimità dei principali punti vendita, nel pomeriggio): due animatori saranno a disposizione per fornire informazioni e dettagli sui temi oggetto della campagna. I cittadini potranno anche ritirare un’eco-borsa (Ecolo-Sac) per la spesa, in vista del divieto a utilizzare sacchetti di plastica dal gennaio del 2011, realizzata dalla Regione insieme alle Comunità Montane in collaborazione con COLDIRETTI, ASCOM-CONFCOMMERCIO e AVCU (Association Valdôtaine Consommateurs et Usagers). Un questionario di monitoraggio dell’iniziativa e sulla percezione del problema dei rifiuti sarà consegnato e compilato.

In programma, inoltre, alcuni appuntamenti puntuali.
La sera di mercoledì _24 novembre, alle 20,30, la Cittadella dei Giovani_ ospiterà uno spettacolo teatrale dal titolo *Meno 100 kg – Ricette per una dieta della nostra pattumiera,* organizzato dall’Assessorato Ambiente del Comune di Aosta, di e con Roberto Cavallo (presidente dell’Associazione Internazionale di Comunicazione Ambientale ed esperto di rifiuti a livello europeo). Sul palco -trasformato, da un colorato allestimento scenico, in una casa con cucina, bagno e giardino- vengono illustrate in modo coinvolgente e interattivo le azioni che ognuno può mettere in pratica nella vita di tutti i giorni per ridurre di almeno un quintale all’anno la propria produzione di rifiuti.
L’insieme di fonti e di stili, la presenza di accurati dati scientifici, il coinvolgimento diretto del pubblico cui, nel finale, viene distribuita la “ricetta” di azioni da mettere in atto per far fare la dieta alla pattumiera, sono gli aspetti salienti di questo spettacolo ideato per essere un originale canale di sensibilizzazione e comunicazione ambientale.

Organizzato dall’Assessorato Ambiente del Comune di Aosta, giovedì 25 alle ore 18, all’Hôtel des Etats di piazza Chanoux ad Aosta, appuntamento dedicato al cibo “chilometro zero” dal titolo *”Mangiare senza inquinare”,* con l’antropologa Marcela Olmedo e la partecipazione di Les jardins du Château, Institut Agricole Régional e Coldiretti.

Nella mattinata di sabato _27 novembre,_ alle ore 9.00, organizzata da AVCU (Association Valdôtaine Consommateurs et Usagers) in collaborazione con l’Assessorato regionale territorio e ambiente, è prevista una conferenza dal titolo *Io non spreco,* dedicata alle scuole, in cui verranno presentati gli spot curati dall’artista valdostana Chicco Margaroli e realizzati da Luca Bich sui temi del riuso e del riciclo dei materiali.

_Sabato 27, a Tzanté de Bouva a Fénis,_ alle ore 19.00, è in programma una degustazione di piatti preparati con cibo potenzialmente avanzato, realizzata insieme all’Unione Cuochi della Valle d’Aosta e alle Donne del Vino, per sensibilizzare in merito alla possibilità di cucinare con il cibo che rimane nel frigorifero. All’evento saranno invitati tutti coloro che durante le iniziative della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti presenteranno ricette che utilizzano ingredienti “avanzati” nel frigo. Su questa iniziativa i cittadini sono invitati a cooperare, chi conosce ricette per riutilizzare gli “avanzi” può farle avere seguendo tre modalità: telefonando all’Ufficio Stampa dell’Amministrazione regionale (tel. 0165 273308); consegnandole direttamente negli chalet di Piazza Chanoux o negli Eco-camper previsti nei diversi Comuni della Valle, dalle ore 10,00 alle ore 17,00; inserendole sul sito della Regione, accedendo al link dell’iniziativa (dal 20 novembre fino al 20 dicembre).

Infine, nuovamente _alla Cittadella dei Giovani di Aosta, domenica 28, alle 20.30,_ si terrà una conferenza scenica dal titolo – *Spr+Eco. Formule per non alimentare lo spreco,* per riflettere su come convertire la valenza negativa dello spreco nell’ottica dello sviluppo sostenibile e solidale, della sobrietà, e della reciprocità, della gratuità. Saranno presenti il conduttore radiofonico Massimo Cirri (Caterpillar – Radio Due Rai) e Andrea Segré, preside della Facoltà di Agraria dell’Università di Bologna, che per anni ha studiato lo spreco (di cibo, di farmaci, di libri, di soldi nei progetti internazionali di aiuto allo sviluppo) fino ad escogitare un “uovo di Colombo” dall’impatto sociale e ambientale potenzialmente esplosivo: il Last Minute Market.