• Articolo , 7 dicembre 2007
  • L´Ue fissa il coefficiente di riduzione per le colture energetiche

  • E’ stato fissato per il 2007 a 0,70037 il coefficiente di riduzione applicabile alla superficie per agricoltore per la quale è richiesto l’aiuto alle colture energetiche. Attualmente il sostegno alle colture energetiche è garantito attraverso l’uso di terreni messi a riposo; infatti per biocarburante, energia termica ed elettrica, la UE ha stanziato un aiuto specifico, […]

E’ stato fissato per il 2007 a 0,70037 il coefficiente di riduzione applicabile alla superficie per agricoltore per la quale è richiesto l’aiuto alle colture energetiche. Attualmente il sostegno alle colture energetiche è garantito attraverso l’uso di terreni messi a riposo; infatti per biocarburante, energia termica ed elettrica, la UE ha stanziato un aiuto specifico, paria a 45 euro per ettaro l’anno, dal momento che si tratta di colture che mirano alla riduzione del biossido di carbonio. In sostanza, con il regolamento pubblicato il primo dicembre, la Ue adatta la riduzione alla superficie massima garantita alla realtà dei risultati. Gli Stati membri hanno comunicato che la superficie totale per la quale è stato fissato per il 2007 l’aiuto alle colture energetiche é di 2.843.450 ettari e non di 2.000.000, parametro precedentemente stabilito. Questo spiega perché la commissione ha ripensato al coefficiente di riduzione. (Fonte Greenreport)