• Articolo , 30 giugno 2011
  • L’agricoltura si fa più ‘green’ con un nuovo impianto FV da 4 MW

  • Installato in provincia di Alessandria, questo tipo di impianto è uno dei più grandi mai realizzati finora nel settore primario italiano

(Rinnovabili.it) – E’ sicuramente un’agricoltura più _green_ quella che ha visto la recente realizzazione di un’enorme impianto fotovoltaico presso uno degli allevamenti dell’azienda zootecnica _Annonese_, in provincia di Alessandria (Piemonte). Con una potenza complessiva pari a *4 MW* e una superficie lorda di *132.000 mq*, questo tipo di installazione è quindi _una delle più grandi mai realizzate finora nel settore primario italiano._
In particolare, i *9152 moduli fotovoltaici*, prodotti grazie alla _tecnologia a film sottile_ della *Schüco*, (società specializzata nelle applicazioni verdi ad energia solare), sono andati a ricoprire esclusivamente i tetti dello stabilimento di _Annonese_ permettendo, da un lato, di smaltire l’_eternit_ posto a copertura del manto delle falde, mentre dall’altro, proprio per la collocazione degli stessi moduli, non c’è stata significativa incisione nell’impatto con l’ambiente rurale circostante.

Complessivamente, la progettazione e la realizzazione dell’impianto ha richiesto circa dieci mesi di lavoro, durante i quali sono stati utilizzati _78 km di cavi, 800.000 punti di fissaggio, 6 km di rete dati cablata in fibra ottica e 22.300 moduli, tra fotovoltaico policristallino ed amorfo_.

La scelta di installare il fotovoltaico anche nel mondo agricolo forse testimonia, (come in questo caso specifico), l’impellente necessità di salvaguardare l’ambiente e le risorse naturali, da cui dipendiamo fortemente e che rischiano progressivamente di scomparire.
Sembra che quindi, (aldilà di tutte le altre possibili valutazioni), molte aziende del settore si stiano seriamente attrezzando per realizzare impianti che consentano di produrre energia elettrica in modo efficiente e, allo stesso tempo, in armonia con il patrimonio agricolo e paesaggistico.