• Articolo , 13 settembre 2007
  • L’ANCE a colloquio con Bersani

  • Estendere la detrazione del 55% al prossimo triennio e uniformare i criteri di certificazione energetica degli edifici. Queste le proposte al Ministro dello Sviluppo Economico

Nel corso di un incontro con il Ministro dello Sviluppo Economico, Pierluigi Bersani, l’Associazione Nazionale Costruttori Edili (ANCE) ha avanzato alcune proposte, due delle quali riguardano il comparto energetico. La prima è relativa all’estensione al prossimo triennio della detrazione del 55% prevista in Finanziaria: “Abbiamo fatto presente al Ministro la necessità che il provvedimento, se si vuole che dia concretamente i suoi effetti, venga confermato anche per il 2008 e che ne sia prevista una durata almeno triennale”, spiega l’associazione. La seconda riguarda la tanto annosa questione delle certificazione energetica degli edifici. Nel colloquio col ministro Bersani, il presidente dell’Ance, Paolo Buzzetti, ha sottolineato l’esigenza di dare certezza e univocità al quadro normativo nazionale in materia di certificazione energetica, evitando il proliferare di iniziative e regolamenti diversi a livello locale. “Si tratta, come abbiamo detto al ministro, di un nodo cruciale – ha dichiarato Buzzetti – per evitare confusioni e sovrapposizioni che certo non faciliterebbero l’adeguamento del nostro Paese a criteri di sostenibilità energetico-ambientale ormai non più rimandabili”. In previsione sono poi incontri con i ministri competenti per le materie di interesse del settore, tra cui il Ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro, il viceministro dell’Economia Vincenzo Visco e il Ministro del Lavoro Cesare Damiano. (fonte Edilportale)