• Articolo , 24 febbraio 2010
  • L’Angola punta sulle rinnovabili per lo sviluppo delle aeree rurali

  • La direttrice del gabinetto delle fonti rinnovabili, Sandra Cristóvão, ha affermato che le energie alternative saranno di grande aiuto per la crescita del paese.

(Rinnovabili.it) – Fonti energetiche alternative come risposta alle esigenze energetiche e come strumendo educazionale per offrire un futuro ai giovani. E’ quanto è emerso durante la conferenza sulle “Energie rinnovabili e l’elettrificazione dell’Angola”, tenutasi nella capitale questa settimana con lo scopo di discutere sulla realtà del paese al riguardo. Ad affrontare le potenzialità nazionali è stata il direttore del Gabinetto per le rinnovabili, l’ing. Sandra Cristóvão, intervenuta insieme a diversi esperti americani ed angolani sul tema.
Cristóvão ha tenuto a sottolineare l’impatto positivo dell’impiego delle fonti alternative in Angola, considerandole un fattore di sviluppo per l’approvvigionamento energetico di milioni di abitanti, oltre che per le istituzioni socialmente utili.
Il fotovoltaico, l’eolico e le biomasse potranno migliorare il sistema dell’istruzione scolastica, l’assistenza medica nonché lo sviluppo del commercio, per quel che riguarda gli scambi e il riscaldamento dell’acqua. La responsabile del settore delle energie rinnovabili ha dichiarato: “L’energia solare, considerata come la fonte energetica più economica, potrà risolvere i problemi a breve termine del paese e fornire elettricità a scuole, aziende e alle telecomunicazioni”.