• Articolo , 20 settembre 2010
  • L’aria condizionata ‘solare’ pronta al debutto sul mercato cinese

  • Nel paese ci sono ottimi presupposti per lo sviluppo dell’industria del solar cooling integrato nel settore edilizio e c’è già chi è pronto a cogliere al balzo l’occasione

(Rinnovabili.it) – Il palcoscenico per la sua presentazione non poteva essere che quello _“World Solar-Powered Air Conditioning Development Forum”_ tenutosi a Dezhou, comune cinese nella provincia di Shandong. Qui, alla presenza del mondo scientifico e dei rappresentanti di oltre dieci paesi, la Shandong Vicot ha mostrato in anteprima mondiale il proprio sistema di climatizzazione alimentato con l’energia fornita da un pannello solare termico. Con un’efficienza di conversione raffreddamento riscaldamento dell’85% e la capacità di utilizzare l’energia solare ventisette volte superiore rispetto alla media di un sistema per la produzione di acqua calda l’impianto – assicurano gli ingegneri dietro il progetto – si fa notare. L’unità di condizionamento non fornisce tuttavia solo solar cooling, ma può essere impostata per il riscaldamento e in alternativa per la produzione di acqua calda, con la possibilità di integrare il gas naturale come fonte supplementare di energia.
“Questo sistema – ha osservato Wen Li, presidente della Shandong VICOT – è il risultato di tre anni di duro lavoro e di rivoluzionarie ricerche condotte da scienziati e ingegneri di Cina e Stati Uniti. Il loro prodotto è un ottimo esempio di tecnologia a livello mondiale. Le unità di aria condizionata ad energia solare possono essere perfettamente integrate in edifici _low emission_ ed il loro costo è relativamente basso in maniera tale da recuperare l’investimento iniziale nell’arco di tre anni e mezzo”. Non una vera e propria novità per il mercato internazionale, ma sicuramente un significativo passo avanti per la Cina che dimostra così di non voler lasciar fuori dal suo pool produttivo “verde” nessun settore.