• Articolo , 21 aprile 2008
  • L’efficienza energetica fa il pieno di incentivi e risorse

  • Il Belpaese si conferma la Nazione europea che rende disponibili, per i suoi cittadini, i più alti incentivi nazionali per l’efficienza energetica e per le fonti rinnovabili

L’attenzione per l’efficienza energetica cresce. Dopo la firma dei decreti attuativi della Finanziaria 2008 che rendono pienamente operativi, da qui al 2010, gli sgravi fiscali per le famiglie che migliorano l’efficienza energetica della propria casa, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale l’atto di adozione del Programma d’Innovazione Industriale dedicato all’efficienza energetica. La quota di risorse assegnata a quest’area è pari a 250 milioni di euro per il triennio 2007-2009. Il programma è articolato in due tipologie d’azioni: gli interventi finalizzati alla realizzazione di infrastrutture scientifiche e tecnologiche di livello internazionale, e l’Azione Strategica di Innovazione Industriale. La prima tipologia di azioni comprende l’introduzione di innovazioni e semplificazioni di tipo regolamentare e normativo che facilitino l’utilizzo delle nuove tecnologie, a sostegno della ricerca e della industrializzazione nel campo dell’efficienza energetica, oltre che dello sviluppo di filiere produttive sul territorio. L’Azione Strategica è invece finalizzata allo sviluppo di progetti, in forma congiunta da imprese ed altri soggetti, per la realizzazione di prodotti e/o servizi efficienti, sostenibili, economici, caratterizzati da un elevato livello di innovazione tecnologica in aree tecnologiche prioritarie: solare fotovoltaico; solare termodinamico; bioenergia e produzione di energia dai rifiuti; celle a combustibile e idrogeno; generazione distribuita; eolico. Ad ottenere gli incentivi anche gli interventi riguardanti la produzione di materiali ad alta efficienza per l’edilizia e architettura bioclimatica e di macchine e motori elettrici ad alta efficienza, per l’applicazione di tecnologie avanzate per illuminazione e per l’efficientamento energetico dei processi industriali, oltre che per la produzione di elettrodomestici ad alta efficienza energetica.