• Articolo , 23 aprile 2009
  • L’energia spiegata: Festival dell’Energia

  • Dal 14 al 17 maggio la terra del Salento ospiterà la seconda edizione del Festival dell’Energia, una manifestazione che attraverso più di 60 eventi, nella sontuosa cornice della splendida Lecce, avvicinerà il grande pubblico ai temi delle energie rinnovabili e del risparmio energetico. “L’energia spiegata” è il leit motiv della kermesse. Lo scopo principale dell’evento […]

Dal 14 al 17 maggio la terra del Salento ospiterà la seconda edizione del Festival dell’Energia, una manifestazione che attraverso più di 60 eventi, nella sontuosa cornice della splendida Lecce, avvicinerà il grande pubblico ai temi delle energie rinnovabili e del risparmio energetico.
“L’energia spiegata” è il leit motiv della kermesse. Lo scopo principale dell’evento è infatti quello di informare i cittadini sulle novità in campo energetico e sui grandi temi che legano l’utilizzo di energie alternative ai cambiamenti climatici e alla salvaguardia del pianeta. Talk show e dibattiti su mobilità sostenibile, energia nucleare, fonti rinnovabili ed efficienza energetica rappresentano i focus del festival. Ma anche concerti, mostre e giochi didattici. Sì perché il dibattito sull’energia può e deve coinvolgere ed emozionare anche i “non addetti ai lavori”. Per svolgere le attività quotidiane di lavoro e svago ciascuno di noi è fruitore diretto ed indiretto delle fonti energetiche.
E allora perché non incuriosirsi un po’ e cercare di saperne di più? Numerosi sono gli scienziati e i divulgatori presenti alla manifestazione. Da Giovanni Floris, conduttore di Ballarò, ad Antonello Piroso di LA7, dal matematico e saggista Piergiorgio Odifreddi a Vittorio Cogliati Dezza, presidente di Legambiente, da Gianni Silvestrini, direttore scientifico del Kyoto Club e del portale QualEnergia, allo scienziato Wolfgang Palz, presidente del World Council for Renewable Energies. Sarà possibile conoscere tutti gli ultimi sviluppi dell’innovazione e della ricerca in campo energetico poiché una delle novità di quest’anno è la fruizione degli abstract presentati in risposta al call for paper relativamente ai vari progetti di ricerca attualmente in atto nel settore.