• Articolo , 13 aprile 2011
  • L’impianto “Sol Maggiore”, un concerto fotovoltaico

  • Realizzato in una vasca di esondazione, il parco solare non spreca suolo e provvede al fabbisogno di circa 3.000 famiglie

(Rinnovabili.it) – Una città votata all’innovazione e alla sostenibilità, intenzionata a dare impulso alla ricerca energetica. Stiamo parlando di Pisa, dove lunedì scorso è stato inaugurato da CPL Concordia l’impianto fotovoltaico più grande della Toscana: il “Sol Maggiore”.
Quattro mesi di lavoro, 15.600 pannelli fotovoltaici e 3.744 MW di potenza installata: l’impianto, che sorge nella zona industriale Navicelli, è stato realizzato all’interno della vasca di esondazione che garantisce la sicurezza idraulica di una parte della città, evitando così inutili sprechi di suolo altrimenti utilizzabile. Con un investimento di 10,5 milioni di euro, l’impianto ha una capacità produttiva annua stimata di oltre 5.000.000 di kWh annui, in grado di provvedere al fabbisogno energetico di circa 3.000 famiglie. Notevoli anche i benefici ambientali: l’impianto consentirebbe di risparmiare 93,5 tonnellate equivalenti di petrolio e di evitare di immettere in atmosfera 3.750 tonnellate di CO2.
Soddisfatto il Sindaco di Pisa, Marco Filippeschi: “Grazie all’impianto – ha dichiarato – daremo impulso alla ricerca energetica e creeremo sul Canale dei Navicelli un centro dimostrativo per l’educazione dei giovani alle energie rinnovabili e al risparmio energetico”.