• Articolo , 22 luglio 2008
  • L’innovativo impianto fotovoltaico di Città Sant’Angelo

  • E’ entrato in servizio nel maggio del corrente anno un impianto fotovoltaico da 65kWp completamente integrato al servizio del parcheggio auto dell’albergo. La struttura alberghiera posta all’uscita di Pescara Nord dell’autostrada adriatica, una volta Motel Agip, è stata completamente ristrutturata dalla proprietà, la società Miramare spa controllata dalla famiglia Di Febo. L’interevento è avvenuto in […]

E’ entrato in servizio nel maggio del corrente anno un impianto fotovoltaico da 65kWp completamente integrato al servizio del parcheggio auto dell’albergo. La struttura alberghiera posta all’uscita di Pescara Nord dell’autostrada adriatica, una volta Motel Agip, è stata completamente ristrutturata dalla proprietà, la società Miramare spa controllata dalla famiglia Di Febo. L’interevento è avvenuto in un periodo di tre anni ed ha previsto l’installazione di un impianto solare termico che garantisce nel periodo estivo la totale copertura del fabbisogno di acqua sanitaria. Nell’ultimo anno è stato realizzato un impianto decisamente innovativo per garantire l’ombreggiamento della zona parcheggio auto e una produzione di energia elettrica che copre circa il 15% del fabbisogno annuale di energia. Il sistema è stato progettato dal Prof. Paolo Redi di Firenze e dall’Ing. Casimiro Insardi di Avezzano. Si compone di 24 strutture cilindriche verticali che sostengono ciascuna 15 moduli fotovoltaici da 185Wp per mezzo di una struttura composta da elementi tubolari saldati. La particolarità è data dall’impiego di teloni per ombreggiamento che hanno anche lo scopo di riflettere i raggi solari incrementando la produzione soprattutto in alcune ore del giorno. I teloni inoltre provocano un movimento verticale dell’aria che lambisce il retro dei moduli favorendone il raffreddamento. Nasce infatti un forte gradiente termico tra il suolo che è completamente ombreggiato ed i moduli che sono direttamente esposti al sole. L’aria viene spinta verso l’alto ed è naturalmente forzata ad attraversare il retro dei moduli. Questo porta ad un aumento della produzione che nei primi due mesi di funzionamento è stata circa il 10% superiore a quella preventivata. Durante le prime ore del giorno in estate la radiazione solare colpirebbe le celle direttamente, si avrebbe solo una certa radiazione diffusa, ma i teloni riflettono parzialmente permettendo un sensibile aumento di produzione. Prove effettuate in un giorno di pieno sole dello scorso mese di giugno hanno indicato alle ore 7,45 del mattino una produzione di 17,6kW con i teloni e di 6,8kWp con i teloni. L’ impianto è munito di moduli policristallini per 65kWp e dodici inverter da 6kW nominali. Si è ottenuto un vasto consenso sulla stampa locale dopo la conferenza stampa di presentazione. Il costo complessivo è risultato inferiore di poco a 7.000 euro/Wp, valore questo abbastanza basso per un impianto di queste caratteristiche. Impianti similari sono in fase di progettazione. L’importanza della realizzazione sta nella dimostrazione di come sia possibile progettare impianti fotovoltaici non solo validi dal punto di vista estetico ma anche efficienti dal punto di vista energetico senza dover ricorrere a sistemi complessi di elevato costo anche di manutenzione. Il sistema è risultato anche molto valido come copertura di parcheggio. Le auto possono utilizzarlo con estrema facilità.