• Articolo , 29 marzo 2007
  • L’Italia educa al consumo sostenibile

  • Si terrà a Genova il primo incontro internazionale della task force italiana sull’Educazione al consumo sostenibile che fa seguito a quanto stabilito nel precedente meeting di esperti tenutosi a Marrakech nel giugno 2003

L’Italia, durante la 14ma sessione della Commissione per lo sviluppo sostenibile (CSD14, New York maggio 2006), è divenuto il paese coordinatore all’interno del quadro decennale di iniziative volte a sostenere e promuovere modelli di produzione e consumo sostenibili, SCP (Sustainable Consumption and Production ).
L’obiettivo di una task force è quello di identificare e creare le appropriate sinergie tra iniziative regionali ed internazionali, favorire lo sviluppo di attività e progetti pilota coinvolgendo, in particolare, i Paesi in via di sviluppo.
Il ruolo italiano sarà pertanto quello di indirizzare il cittadino verso un cambiamento dei comportamenti e un’acquisizione di consapevolezza critica per nuovi modelli di consumo.
Per raggiungere tale ambizioso obiettivo sono indispensabili cambiamenti fondamentali nel modo in cui oggi le nostre società intendono il “consumo” e pertanto, sia il settore pubblico che quello privato, dovrebbero poter giocare un ruolo attivo. (fonte Ministero dell’Ambiente)