• Articolo , 31 marzo 2010
  • L’Unfccc pubblica il report sui risultati di Copenaghen

  • Sono in tutto 112 le Parti che hanno indicato il proprio supporto all’Accordo di Copenhagen. Lo ha spiegato ufficialmente oggi la Convenzione dell’Onu sui Cambiamenti climatici

(Rinnovabili.it) – Il Segretariato generale Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) ha reso pubblico oggi il report ufficiale contenente i risultati Conferenza ONU di Copenaghen dello scorso anno (7-19 dicembre 2009). Le “relazioni”:http://unfccc.int/5257.php espongono dettagliatamente i risultati della COP 15 attraverso due sezioni: una relativa alle procedure formali e una alle decisioni adottate dall’organo competente.
Dal momento della chiusura della conferenza sui cambiamenti climatici, l’UNFCCC, ha ricevuto le lettere riportanti gli impegni nazionali per ridurre o limitare le emissioni di gas a effetto serra entro il 2020 da 75 Parti, che insieme rappresentano oltre l’80 % per cento delle emissioni globali derivanti dal consumo energetico.
“E’ chiaro che, mentre gli impegni sul tavolo sono un passo importante verso l’obiettivo di limitare la crescita delle emissioni, non sarà di per sé sufficiente a limitare il riscaldamento al di sotto di 2 gradi Celsius”, ha detto il Segretario Esecutivo UNFCCC Yvo de Boer. “La Conferenza sul clima, alla fine di quest’anno in Messico deve quindi mettere in atto efficaci meccanismi di cooperazione in grado di determinare un’accelerazione significativa nell’azione nazionale, regionale e internazionale, sia per limitare la crescita delle emissioni e per prepararsi agli inevitabili impatti del cambiamento climatico”, ha aggiunto.
Il rapporto contiene, tra l’altro, il testo della Accordo di Copenaghen ed elenca le 112 parti (111 paesi e Unione europea) che hanno manifestato il loro sostegno, confermando inoltre l’impegno politico di grandi emettitori come Cina, India e Brasile.