• Articolo , 7 marzo 2008
  • La “Casa EcoLogica” ritorna in Italia

  • La mostra itinerante più grande in Europa su fonti rinnovabili, bioedilizia e risparmio energetico, torna a far tappa in diverse città italiane. Tra le novità della nuova Tournée l’installazione di 4 metri quadrati di fotovoltaico in più e la presenza di nuovi strumenti come la pompa geo-termica o i modelli di motori stirling

Realizzata dall’Energie und Umweltzentrum (Centro per l’energia e l’ambiente) di Springe, in Germania, la “Casa EcoLogica” si presenta come la mostra itinerante più grande e completa che ci sia attualmente in Europa su energie rinnovabili, risparmio energetico, bioedilizia, consumi domestici consapevoli ed ambiente. L’intera struttura dell’esposizione ricrea una vera e propria abitazione dotata di sistemi energetici e idrici funzionanti, alimentati da energie rinnovabili, che permetteranno al personale di abitarvi quotidianamente, dimostrando come si possa utilizzare questi sistemi senza dover rinunciare al comfort e alla qualità della vita. Vi sono collettori solari per la produzione di acqua calda e per la cottura dei cibi, un forno solare a concentrazione ad altissimo rendimento con temperature che arrivano fino a 250 gradi. La produzione elettrica è affidata a sistemi combinati con moduli fotovoltaici e un generatore eolico. Tutta la struttura inoltre pone grande attenzione alle tecniche di bioedilizia ed è coibentata con pannellature di fibra di legno per ottenere un ottimo isolamento termico ed acustico. A completare il quadro anche le sezioni dedicate al risparmio idrico, la raccolta differenziata e l’alimentazione ecologica. L’intero percorso espositivo è strutturato in modo che il visitatore possa rendersi conto delle applicazioni dirette e riproporle nella propria abitazione, partendo dalla semplice sostituzione di una lampadina fino all’installazione di collettori solari o alla coibentazione della casa.