• Articolo , 22 aprile 2010
  • La Cina si converte al green puntando tutto sulle eco-energie

  • A breve verranno potenziati tutti i settori dedicati alla produzione di energia da fonti pulite. Obiettivo: tagliare le emissioni e assicurarsi approvvigionamenti sufficienti per i prossimi anni

(Rinnovabili.it) – Il primo ministro cinese Wen Jiabao ha annunciato che anche la Cina si impegnerà per sviluppare in maniera consistente il settore delle energie rinnovabili. Un annuncio importante nato per far fronte alla crescente domanda interna di energia e combustibili. Il paese che, a livello mondiale, è responsabile di alti tassi di inquinamento, si avvia così, sulla strada dell’abbattimento delle emissioni e lo sviluppo dell’energia pulita. “Dobbiamo accelerare lo sviluppo e l’uso di energie rinnovabili per assicurarci un approvvigionamento energetico sufficiente a livello nazionale e combattere in modo più efficace i cambiamenti climatici”. Con queste parole Wen Jiabao è voluto intervenire a Pechino alla prima conferenza della _National Energy Commission_. Il primo ministro cinese ha anche aggiunto che la Cina adotterà nuove misure per far sì che, alla data del 2020, il *15% dei consumi energetici del paese siano generati da fonti pulite*.
Un nuovo corso che, naturalmente, comporterà lo studio di un piano economico e sociale di rilancio del Paese. Il primo ministro, durante la conferenza, ha anche annunciato che la Cina compierà uno sforzo per potenziare l’innovazione del comparto tecnologico con l’obiettivo di promuovere uno sviluppo sociale ed economico realmente sostenibile.
Uno dei primi passi in questa direzione è stato, nei mesi scorsi, la creazione della _National Energy Commission_, un’agenzia governativa presieduta da gennaio dal premier Wen Jiabao, nata per coordinare tutte le attività nella politica energetica del Paese. La commissione, inoltre, è responsabile della progettazione del piano nazionale del settore energia, di quello relativo alle energie rinnovabili e svolge un ruolo di coordinamento a livello locale e di cooperazione a livello internazionale.